La Federazione nazionale della stampa italiana e il Sindacato unitario giornalisti della Campania esprimono solidarietà al presidente campano dell'Unione cronisti Sandro Ruotolo che, si riferisce in una nota, "ha ricevuto minacce di morte su Twitter: ‘Fossero tutti come te con un proiettile alla nuca ne toglieremmo 6‘, scrive un utente che non è stato ancora identificato. Il caso è stato già posto all'attenzione dei carabinieri. Ruotolo, cronista sotto scorta per le minacce della camorra, è sempre in prima linea per il diritto di cronaca, il diritto dei cittadini ad essere informati correttamente e per difendere i principi della nostra Costituzione. Saremo al su fianco in tutte le sedi perchè possa continuare ad esprimere sempre liberamente le sue idee".