Gli agenti di polizia di Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, hanno aperto un'inchiesta per fare luce sulla denuncia del padre di un ragazzo fiorentino di 15 anni in vacanza in Versilia, il quale la notte di Ferragosto sarebbe stato aggredito da un folto gruppo di altri giovani, sul pontile di Tonfano (Lucca). Stando all'esposto presentato dal padre della vittima il figlio era intervenuto per difendere una ragazza che aveva subito offese ed apprezzamenti pesanti ed è stato preso a calci e pugni, e ferito. Il commissariato sta svolgendo delle indagini e sarebbero già stati individuati alcuni dei presunti aggressori.

L'adolescente era stato visitato al pronto soccorso dell'ospedale Versilia dove è stato dimesso con un  referto di tre giorni. A fronte di dolori persistenti tuttavia ieri il padre e la madre l'hanno accompagnato all'ospedale di Careggi, a Firenze, dove gli è stata riscontrata la frattura scomposta del condilo mandibolare e la lussazione mediale del condilo: dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico e la prognosi di guarigione è di due mesi. Il padre chiede che siano individuati gli autori dell'aggressione.