Temperature alte e un meteo decisamente estivo ci accompagneranno visto che assisteremo a un ulteriore aumento del caldo: tra oggi e domani infatti il sole la farà da padrone in molti settori del paese, soprattutto in Sardegna, dove si attendono temperature che sfioreranno i 34 gradi. Le previsioni meteo per l'inizio della settimana sono dunque appannaggio di una vera e propria anomalia termica, anche dell’ordine di 5-6 gradi al Nord e nelle regioni di ponente. Come spiega Meteo.it tuttavia per la seconda parte della settimana si confermano un calo delle temperature e un peggioramento del tempo, a causa del passaggio di un fronte freddo in discesa dall’Europa nord-orientale: mercoledì sarà decisamente più fresco sulle regioni del nord e sulle centrali adriatiche, poi le temperature scenderanno tra giovedì e venerdì nelle restanti regioni peninsulari e, più marginalmente, sulle Isole maggiori.

Previsioni meteo oggi, lunedì 16 settembre

Oggi le condizioni meteo sono all'insegna del sole e della stabilità, con caldo diffuso. Da segnalare solo qualche nube passeggera, alcune modeste velature lungo la fascia prealpina e pedemontana del Nord, specie a inizio giornata, e innocui cumuli pomeridiani lungo l’Appennino meridionale. Temperature prevalentemente in lieve aumento: valori massimi generalmente compresi tra 27 e 33 gradi, ma con picchi di 34-35 gradi non esclusi sulla Sardegna dove è atteso un leggero rinforzo dei venti di Scirocco, specie nel Canale.

Previsioni meteo 16 settembre: in Sardegna ancora estate

Malgrado l'approssimarsi dell'equinozio d'autunno le temperature continueranno ad essere decisamente elevate in tutta Italia, con valori che si attesteranno sui 5-6 gradi in più della media stagionale per questo periodo e in Sardegna picchi di 34 gradi.

Previsioni meteo per domani

Quella di domani, martedì 17 settembre, sarà una giornata di tempo estivo su gran parte dell'Italia: non mancheranno velature passeggere e qualche annuvolamento intorno alla Liguria. Nelle aree nord-orientali inizieranno a mostrarsi i primi sintomi dell’avvicinamenti della nuova perturbazione con annuvolamenti compatti su Alpi e Friuli Venezia Giulia e qualche locale precipitazione che riguarderà nel pomeriggio i rilievi friulani, ma con tendenza a estendersi tra sera e notte anche alle pianure tra Veneto, Friuli, est Lombardia e nordest dell’Emilia. Temperature sempre su livelli da piena estate.