Le previsioni meteo per domani, mercoledì 11 dicembre, mostrano una situazione di forte instabilità su tutta l'Italia. Dopo la giornata di oggi, in cui le temperature sono state più clementi, nelle prossime ore arriverà un fronte di aria gelida polare, che porterà ad un drastico calo termico e ad abbondanti nevicate anche a bassa quota entro il weekend. Previsti anche venti di tramontana e bora, con possibili mareggiate, piogge e temporali al Sud e sulle regioni adriatiche. Attenzione soprattutto a Sicilia e Calabria, dove la Protezione civile ha diramato allerta gialla.

Previsioni meteo 11 dicembre, le regioni in allerta

Secondo le previsioni meteo di domani, mercoledì 11 dicembre, sono previsti pioggia e temporali soprattutto su Calabria e Sicilia, dove la Protezione civile ha diramato allerta gialla per possibili fenomeni intensi, soprattutto per il forte vento che potrebbe provocare mareggiate sulle coste esposte. Giù le temperature in tutto il Meridione, con le massimo che raggiungeranno i 14 gradi. Burrasche anche in Campania, Puglia e Basilicata. All'origine di questa situazione, come sottolineano gli esperti, c'è una depressione di origine atlantica, posizionata sul Mediterraneo centrale, che determina condizioni di instabilità su queste regioni.

Previsioni meteo domani, pioggia al Nord e sole al Centro

Per quanto riguarda le regioni settentrionali, stando alle previsioni di domani, mercoledì 11 dicembre, i rovesci sono attesi sulla Liguria e le Alpi, in avanzamento su Piemonte e Lombardia. Pioggia mista a neve cadrà in pianura sia in Emilia Romagna che in Lombardia. Temperature in calo con massime comprese tra 4 e 8 gradi. La situazione, invece, è migliore al Centro, dove soprattutto in mattinata ci sarà il sole sia sul versante adriatico che su quello tirrenico. Tuttavia, a partire dalle ore serali ci sarà un peggioramento sulla Toscana con nevicate nella notte sull’Appennino sopra i 600-800 metri.

Previsioni giovedì, in arrivo gelate in pianura

La situazione non migliorerà nei prossimi giorni, quando anzi le temperature continueranno a crollare ulteriormente. Una nuova perturbazione porterà la neve fino a quote molto basse al Nord, seppur con tendenza a rapido miglioramento. Le temperature si manterranno a tratti sotto la media al Centro-Nord fino ad un ulteriore peggioramento previsto per la giornata di venerdì 13 dicembre, quando il brutto tempo avvolgerà praticamente tutta la Penisola.