Nelle ultime ore la circolazione sull'Italia ha subito un vero e proprio stravolgimento. Masse d'aria più fredda hanno fatto irruzione sulla penisola, che presto secondo gli esperti meteo farà i conti con la neve, che a quanto pare si farà vedere anche a bassa quota. In questo contesto, infatti, i fronti perturbati in arrivo sull'Italia troveranno le condizioni ideali per far nevicare fino a quote pianeggianti. Secondo gli esperti del sito ilmeteo.it, le fasi più propizie alle possibili nevicate fino in pianura si concentreranno nella notte tra mercoledì 11 dicembre e le prime ore di giovedì 12 e nella mattinata di venerdì 13.

Neve a bassa quota in Italia, dove e quando

Quali saranno le zone in cui cadrà la neve? Nelle primissime ore di giovedì 12 dicembre deboli nevicate potrebbero interessare l'Emilia Romagna, con Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, e anche buona parte del Veneto e del Friuli. Poi il quadro meteorologico generale rimarrà molto incerto e ancora piuttosto rigido in attesa di una nuova e più intensa perturbazione attesa per venerdì 13 dicembre. Attese altre possibile nevicate anche in pianura sul Nordovest (anche a Milano e Torino) e sulle restanti aree pianeggianti più settentrionali del Nord (Bergamo, Lecco, alto Bresciano, Vicenza e Treviso).

In Emilia Romagna neve possibile anche in pianura

In Emilia Romagna la neve potrebbe fare capolino in pianura giovedì 12 dicembre. Arpae, l'Agenzia regionale per l'ambiente, spiega che "fra mercoledì notte e giovedì mattina arriverà un veloce impulso perturbato con possibilità di precipitazioni nevose anche a quote basse, ma con scarse probabilità di accumulo". I modelli tracciano scenari per il momento ancora incerti, ma si prevede al momento "cielo molto nuvoloso o coperto al mattino con possibili precipitazioni, più probabili e consistenti sul settore centro-orientale della regione, nevose localmente fino a quote collinari", mentre venerdì è prevista ancora neve ma in questo caso sui rilievi.