Le previsioni meteo per oggi 10 luglio e domani 11 luglio sono in sintonia con l’instabilità che sta caratterizzando questa seconda settimana del mese e che si protrarrà sicuramente anche nei prossimi giorni: le regioni più colpite saranno quelle centrali adriatiche. Previsto dunque un abbassamento delle temperature fino a valori prossimi alla norma e in qualche caso anche più bassi. Al meridione tuttavia farà ancora caldo, con picchi che supereranno i 35 gradi; nella giornata di oggi 10 luglio, però, anche parte del Meridione sarà raggiunto da alcuni temporali, soprattutto in Puglia, e le temperature subiranno una diminuzione, più avvertibile già nelle prime ore di giovedì.

Previsioni meteo per oggi, mercoledì 10 luglio

Mattina con precipitazioni anche diffuse e possibili nubifragi sulle regioni centrali adriatiche, più localizzati ma possibili anche in Emilia Romagna, Umbria, zone interne della Toscana e Lazio. Qualche temporale più isolato a ridosso delle Alpi occidentali, nel nordovest della Sardegna e in Campania. Residue schiarite all’estremo Sud, un po’ di sole al Nordest con schiarite che in giornata tenderanno a estendersi a gran parte del Nord. Nel pomeriggio l’instabilità associata alle piogge riguarderà ancora il medio adriatico, l’Appennino centrale e il basso Lazio e coinvolgerà anche Basilicata e la Puglia centro-settentrionale. In serata migliora al Centro, qualche locale rovescio o temporale probabile in Puglia, Basilicata, in estensione anche alla Calabria tirrenica. Abbassamento delle temperature anche in gran parte del Centro-sud fatta eccezione per le regioni ioniche dove avremo residui picchi fino ai 37-39 gradi.

Previsioni meteo per domani, giovedì 11 luglio

Il sole tornerà a splendere dal mattino. Possibili rovesci  sulla Calabria meridionale, nubi sparse al Nordovest e prevalenza di sole altrove. Nel pomeriggio qualche temporale isolato potrà tornare a svilupparsi sulle Alpi centro-orientali. Nuvoloso anche al Nordest con velature in estensione fino al Centro. Temperature massime in sensibile calo anche sul settore ionico, in rialzo ma con caldo sopportabile in Emilia Romagna, gran parte del Centro e ovest della Sardegna.