7 Settembre 2021
15:21

Pisa, aggressione ai danni di un turista israeliano

Un cittadino israeliano sarebbe stato aggredito da un 23enne bengalese il 31 agosto a Pisa. Il turista, insieme alla sua compagna, si sarebbe fermato davanti a una bancarella di souvenir. Un amico del commerciante, poi, gli avrebbe chiesto da dove arrivava. Quando ha saputo il Paese di provenienza, si è infuriato e avrebbe detto: “Odio gli israeliani. Siete degli assassini”. Dopo questa affermazione il turista si sarebbe voltato per andarsene e l’aggressore lo avrebbe colpito con la statuetta che stava per comprare. Dopo l’aggressione, il cittadino israeliano ha denunciato l’accaduto alla Polizia, ma non si conosce ancora la versione di chi lo avrebbe colpito.

A Pisa, un cittadino israeliano è stato aggredito al volto con una statuetta. Il turista, in visita in Italia insieme alla sua compagna, sarebbe stato picchiato da un venditore di souvenir bengalese dopo aver dichiarato di essere israeliano. L'aggressione – confermata dalla Polizia italiana intervenuta immediatamente – sarebbe avvenuta il 31 agosto. Secondo quello che è stato riferito alle forze dell'ordine, l'aggressore – regolarmente residente in Italia –  ha più volte manifestato atteggiamenti di squilibrio. E' la prima volta, però, che viene denunciato per reati penali.

La ricostruzione dei fatti e la versione del cittadino israeliano

Mentre visitava Piazza dei Miracoli, la coppia si è avvicinata a una bancarella di souvenir. Lui, incuriosito da una statuetta, ha iniziato a dialogare con un amico del commerciante. Secondo la ricostruzione dei fatti riportata dal cittadino israeliano, l'aggressore – un 23enne bengalese – si sarebbe infuriato dopo aver saputo la provenienza del turista. "Io odio gli israeliani. Siete degli assassini", questa è la traduzione di quello che avrebbe detto in inglese.

Colpito con una statuetta

Nel momento in cui il turista ha lasciato la statuetta che non avrebbe più comprato per poi andarsene, sarebbe stato colpito con lo stesso oggetto sul volto e sul corpo. Ad assistere alla scena, c'era anche un testimone locale identificato poi dalla Digos. E' stato il testimone a chiamare il 112. E quando è arrivata la volante, l'aggressore era già scappato. Il cittadino israeliano è stato quindi invitato a ricevere cure mediche e con il referto in mano a presentarsi in questura per la denuncia. Trenta sono i giorni di prognosi. Il 23enne che avrebbe aggredito il turista è stato denunciato il 2 settembre. Non si conosce – per il momento – la sua versione dei fatti.

Come l'occupazione armata israeliana in Palestina sta di nuovo aiutando Hamas
Come l'occupazione armata israeliana in Palestina sta di nuovo aiutando Hamas
Pisa, si schiantano al suolo dopo un lancio: gravi due paracadutisti della Brigata Folgore
Pisa, si schiantano al suolo dopo un lancio: gravi due paracadutisti della Brigata Folgore
Sally Rooney ha negato a un editore israeliano i diritti di traduzione del suo ultimo libro
Sally Rooney ha negato a un editore israeliano i diritti di traduzione del suo ultimo libro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni