234 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Settembre 2022
17:03

Perché il vaccino spray potrebbe essere determinante nella lotta al Covid

Aureliano Stingi, ricercatore in Biologia molecolare: “I vaccini spray hanno la capacità di far sviluppare alle mucose di naso e bocca, quelle più esposte al mondo esterno, un’immunità grazie a una categoria di anticorpi chiamate immunoglobuline A”.
Intervista a Dott. Aureliano Stingi
Ricercatore in Biologia molecolare e Oncologia genetica e 'fact checker' dell'Oms.
A cura di Davide Falcioni
234 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La National Medical Products Administration – ente deputato alla regolamentazione dei farmaci in Cina – ha approvato ieri il primo vaccino cinese anti Covid inalabile, cioè somministrabile tramite aerosol attraverso un dispenser. L'agenzia ha dato il via libera solo come richiamo o booster e non invece per il ciclo base della vaccinazione, che resta legato alla doppia o singola dose con iniezione intramuscolare.

Il farmaco spray, chiamato Convidecia Air, è stato sviluppato e prodotto dalla CanSino Biologics e apre la strada al potenziale utilizzo di un vaccino senza ago in un Paese in cui la soppressione della diffusione del virus Sars-CoV2  rimane una priorità assoluta.

Convidecia Air non è però l'unico vaccino inalabile finora realizzato. Sono infatti molte le aziende in tutto il mondo che stanno cercando modi innovativi per fornire protezione contro la Covid-19 e proprio nei giorni scorsi in India le autorità di regolamentazione hanno autorizzato la versione nasale di Bharat Biotech come opzione per le persone che non sono ancora immunizzate. "Questo passo rafforzerà ulteriormente la nostra lotta collettiva contro la pandemia", ha scritto su Twitter il ministro della Sanità indiano, Mansukh Mandaviya.

Ma perché si stanno cercando soluzioni alternative alla classica iniezione? E come mai i vaccini spray potrebbero rappresentare una novità molto importante nella lotta al coronavirus? Fanpage.it ne ha parlato con il dottor Aureliano Stingi, ricercatore in Biologia molecolare e Oncologia genetica e ‘fact checker' dell'Oms.

Aureliano Stingi
Aureliano Stingi

Perché i vaccini spray potrebbero potenzialmente essere determinanti in questa pandemia?

Innanzitutto una premessa: non sono in grado di commentate le performance del vaccino cinse Convidecia Air perché non ho potuto visionare i dati. Tuttavia, in linea generale, i vaccini spray potrebbero essere in grado di compensare le carenze di quelli tradizionali per quanto riguarda sia il contagio che la trasmissione, conferendo alle persone un'ulteriore protezione che i prodotti attualmente in uso non sono in grado di dare se non in misura limitata. Come sappiamo i vaccini approvati in Europa sono estremamente efficaci contro la malattia severa, il ricovero e la morte, ma non altrettanto contro il contagio e la trasmissione. Ed è qui che possono entrare in gioco i vaccini spray.

In che modo?

Essi hanno la capacità di far sviluppare alle mucose di naso e bocca, quelle più esposte al mondo esterno, un'immunità grazie a una categoria di anticorpi chiamate immunoglobuline A, o IgA. Le IgA hanno un grande potere neutralizzante e sono secrete dalle mucose, creando una sorta di barriera all’ingresso del virus, rendendoci più protetti anche dal contagio. Questi vaccini, quindi, ci avvicinano alla cosiddetta immunità sterilizzante. A differenza dei vaccini intramuscolari che inducono a risposta sistemica, quelli spray si concentrano sulla parte alta del sistema respiratorio, laddove abbiamo bisogno di "bloccare" subito il virus, prima che scenda versi bronchi e polmoni.

Convidecia Air verrà somministrato come dose di richiamo dopo la tradizionale iniezione.
Convidecia Air verrà somministrato come dose di richiamo dopo la tradizionale iniezione.

Perché, se saranno disponibili anche da noi, i vaccini spray potrebbero essere abbinati a quelli tradizionali?

Perché questi ultimi permettono a tutto il nostro organismo di produrre anticorpi, mentre un booster spray è in grado di conferire immunità alle mucose fornendoci una schermatura importante che può permetterci non solo di non contagiarci, ma anche di non trasmettere il virus. Convidecia Air verrà somministrato attraverso aerosol: la nebulizzazione del farmaco, quindi, investirà naso e bocca attivando la produzione di immunoglobuline A.

I vaccini spray sono sicuri come quelli tradizionali?

Certo, tutti i vaccini che vengono approvati dagli enti regolatori lo sono. Gli effetti collaterali vengono analizzati nel corso della fase 1 di sperimentazione; se Cina e India hanno dato il via libera a questi farmaci è perché sono non solo efficaci, ma anche sicuri.

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
234 CONDIVISIONI
32168 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni