2.460 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Novembre 2022
08:46

Perché ci sarà una nuova ondata Covid dopo l’Immacolata, secondo Pregliasco

L’avvertimento del virologo Fabrizio Pregliasco: “Le nuove varianti, Cerberus e Centaurus, stanno emergendo sempre di più, schivano le protezioni, per questo mi aspetto una risalita dei contagi tra qualche settimana”. Sui sanitari no vax: “Ho dubbi sulla loro professionalità”.
A cura di Susanna Picone
2.460 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il Covid non è finito e i casi positivi aumenteranno nelle prossime settimane. Ne è convinto il virologo e presidente Anpas Fabrizio Pregliasco, che intervenendo a Rai Radio 1 ha lanciato l’allarme per il prossimo Natale.

“Ci saranno onde di risalite, tra un mese, per Natale, insieme a una massiccia dose di influenza e ad infezioni respiratorie”, è quanto spiega Pregliasco. Che aggiunge: "Le nuove varianti, Cerberus e Centaurus, stanno emergendo sempre di più, schivano le protezioni. Per questo mi aspetto una risalita dei contagi tra qualche settimana".

Secondo il virologo, il ponte dell’Immacolata aiuterà certamente la diffusione del virus. Pregliasco invita anche a fare il richiamo del vaccino anti-Covid. "Dopo 6 mesi dalla terza dose io farei un richiamo – ha detto -. Non chiamiamola quarta dose”.

Riguardo il tema della fine dell’isolamento per i positivi al Covid l’esperto – a margine di un evento a Milano – ha detto di essere “un po' scettico”. "In questo momento con questa situazione io sarei ancora protettivo – ha spiegato – ma per il futuro ci si potrà rifare a una responsabilizzazione delle persone, perché la normalità lo richiede”.

Sempre a Milano, Pregliasco ha detto la sua anche sui sanitari non vaccinati tornati al lavoro. "Non sono pericolosi, ma io ho dei dubbi sulla loro professionalità perché, se non si sono vaccinati, non conoscono la buona pratica della ricerca scientifica", il parere del virologo. "Il loro reintegro – ha aggiunto – è stata una decisione bandiera, perché in termini quantitativi i numeri sono davvero irrisori. Ma in questo momento in cui si dovrebbe rilanciare il richiamo vaccinale nei fragili, questa decisione potrebbe dissuadere" la popolazione dal vaccinarsi.

2.460 CONDIVISIONI
32440 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni