1.992 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Marzo 2021
17:25

Per l’infettivologo Bassetti è una utopia pensare di tornare alla normalità per l’estate

Le previsioni del ministro della Salute Roberto Speranza sul Covid in Italia e su un’estate più tranquilla dividono gli esperti. Per Matteo Bassetti, ad esempio, dal punto di vista operativo l’estate è dietro l’angolo: “Dobbiamo ragionare non tanto per l’estate, nella quale credo sia utopico pensare di tornare alla normalità, ma mettere in sicurezza italiani e prepararci per l’inizio dell’autunno”.
A cura di Susanna Picone
1.992 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Sul fatto di essere fiducioso per l'estate, il ministro Speranza è stato forse troppo ottimista. In questo momento è giusto che il ministro della Salute dia messaggi rassicuranti, però dal punto di vista operativo l'estate è dietro l'angolo. Dobbiamo ragionare non tanto per l'estate, nella quale credo sia utopico pensare di tornare alla normalità, ma mettere in sicurezza italiani e prepararci per l'inizio dell'autunno". A dirlo è l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria, che ha commentato le parole del ministro della Salute Roberto Speranza, secondo cui "faremo un'estate diversa” rispetto alle giornate che stiamo attraversando oggi con le restrizioni.

Bassetti: "Rischio quarta ondata davvero pesante"

"Per l'estate sono ottimista, sono stato sempre quello più duro e realista che era costretto a dire sempre la verità, ma ora ci sono le ragioni per guardare con più fiducia alle prossime settimane. Questo però è ancora un momento difficile, dobbiamo conservare tutte le precauzioni ma con il passare delle settimane la situazione andrà gradualmente a migliorare, e già in primavera e poi nel corso dell'estate vedremo un miglioramento significativo”, le parole di Speranza intervenuto a Domenica In. "L'obiettivo deve essere l'immunità di gregge, 70-75% italiani vaccinati per novembre. Altrimenti potrebbe esserci una quarta ondata davvero pesante – è il pensiero di Bassetti – soprattutto se ci arrivassimo senza essere immunizzati".

Le previsioni di Speranza dividono gli esperti

Ha commentato le parole di Speranza anche Massimo Galli, infettivologo dell'ospedale Sacco e dell'università Statale di Milano, intervenuto ad Agorà su Rai3. "Voglio essere ottimista per l'estate" come ha detto di esserlo Speranza, mentre "per le prossime settimane dovremo avere pazienza e cautela e questo è un dato di fatto”, le parole di Galli. Secondo il medico, la  terza ondata di Covid-19 "è in marcia, è ripartita e bisogna capire fin dove si è estesa” e lo strumento chiave per combattere il virus resta il vaccino.

1.992 CONDIVISIONI
31833 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni