Paura ad alta quota. Un aereo della British Airways in partenza da Bari e diretto a Londra è stato costretto ad un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Basilea-Mulhouse, al confine tra Francia, Svizzera e Germania. La decisione sarebbe stata presa dall'equipaggio, che ha notato del fumo provenire dalla cabina. Lo ha reso noto l'aeroporto franco-svizzero. Al momento non si hanno ulteriori informazioni, solo che a bordo ci sono 165 passeggeri, tra cui forse anche cittadini italiani. Non si registrano danni a cose o persone, ma quattro membri dell’equipaggio sono stati trasportati all’ospedale per controlli in quanto sono entrati in contatto con il fumo.

Il volo sarebbe decollato regolarmente questa mattina alle 11:10 dallo scalo del capoluogo pugliese prima che si verificasse l'incidente ed è stato costretto a deviare a Basilea. I passeggeri del volo interessato dall'atterraggio di emergenza, che è stato effettuato alle 13:19, sono ancora fermi a Basilea in attesa di ripartire. L'aeroporto è stato chiuso al traffico per circa 20 minuti, con ulteriori disagi per i passeggeri, per permettere l'intervento dei vigili del fuoco. Come riporta Rsi, due aerei sono stati deviati su Zurigo mentre un terzo ha dovuto fare rotta su Stoccarda. Sono state inoltre ritardate cinque partenze.