È rimasto ferito ad una gamba un carabiniere raggiunto da un colpo di pistola esploso durante un semplice controllo a Terni nei pressi della rotatoria di via Eugenio Chiesa. A quanto pare, il militare non verserebbe in gravi condizioni. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, l'uomo che era stato fermato dai due poliziotti mentre era a bordo della sua bicicletta elettrica, ha dato in escandescenze prima strappandosi la maglietta, poi scagliandosi contro i due agenti in servizio, un uomo e una donna, colpiti con calci e pugni. I carabinieri sono giunti qualche attimo dopo in supporto ai colleghi della polizia e pare proprio, secondo una prima versione dei fatti, che l'aggressore possa essersi impossessato di un'arma di servizio di uno dei militari durante il parapiglia in circostanze che sono ancora da chiarire, esplodendo in tutto 4 colpi di pistola. Ma ancora molti sono i punti da capire nella dinamica di quanto successo. Infine è stato bloccato e, viste le condizioni di alterazione, accompagnato in ospedale dal 118.

Questa versione sarebbe stata confermata da un testimone a Umbria On, il quale ha raccontato che ci sarebbe prima stata una colluttazione, poi "al poliziotto è caduta a terra l'arma che aveva dietro la schiena, il malvivente se ne è accorto e ha preso la pistola e ha sparato per terra, ma così facendo ha colpito alla gamba uno di loro". "Con la pistola ad altezza d'uomo ha sparato cinque colpi muovendosi a semicerchio. Non so come non ci abbia ucciso tutti", ha detto poi una vigilessa che era su una pattuglia poco distante.