Mamma Samira è scomparsa da sette giorni. È accaduto a Stanghella, piccolo comune in provincia di Padova, dove da una settimana sono in corso le ricerche della 43enne. Samira El Attar aveva appena accompagnato a scuola la figlioletta di 4 anni quando, dopo una breve sosta da una sua conoscente, ha fatto perdere le sue tracce in sella alla sua bicicletta. Secondo il marito, che ha sporto denuncia di scomparsa, Samira non si è allontanata volontariamente e così la pensano anche le molte amiche della mamma di origini marocchine. "Non c’era motivo di allontanarsi da casa – dice un'amica al Mattino di Padova – È legatissima alla sua bambina, che peraltro per motivi di salute ha forte necessità di avere la mamma accanto e anche al marito. Temiamo che possa aver avuto un incidente, che sia caduta dentro a qualche canale o che sia finita giù da qualche argine. Ognuna di noi, a suo modo, sta cercando di ricostruire gli ultimi giri di Samira o la sta cercando in zona. Temiamo inoltre che le ricerche, forse per una denuncia tardiva, siano partite troppo tardi".

L'ultimo presunto avvistamento di Samira è a Solesino, dove verosimilmente era andata a cercare qualche lavoretto. Da allora più nulla. Sono in molti a temere che sulla sua strada abbia incontrato un malintenzionato e che possa essere stata vittima di violenza, ma al momento non ci sono evidenze. Si cerca la bicicletta che la donna utilizzava per spostarsi, quanto al telefono cellulare della donna, invece, risulta muto dalle 11 e 30 del giorno della scomparsa. Tutta la comunità di Stanghella si è stretta intorno al marito di Samira, rimasto solo a occuparsi della bimba e ora profondamente angosciato per le sorti della moglie. Tutti i giorni, come raccontano i conoscenti, l'uomo va a informarsi di eventuali progressi nelle indagini da parte dei carabinieri di Este, che la cercando su tutto il territorio regionale. Chiunque vedesse Samira è stato invitato a comunicare l'informazione alle forze dell'ordine locali.