124 CONDIVISIONI
8 Maggio 2020
13:25

“Nei supermercati i clienti non rispettano il distanziamento e non indossano le mascherine. Perché?”

“A cosa serve il distanziamento esterno con attese medio lunghe se poi all’interno le persone si assembrano. Molti clienti sono totalmente incuranti, come se ci fosse un tacito consenso collettivo. Le persone non rispettano le distanze, non si fermano incrociando un altro cliente, molti non usano le mascherine”.
124 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori

La lettera di Fabrizio Maci, un nostro lettore parmense, denuncia le le modalità con le quali molti avventori fanno la spesa nei supermercati, senza la dovuta cura per il distanziamento fisico e quindi mettendo in pericolo la salute dei dipendenti, oltre che degli altri clienti.

Gentilissimi,
leggo spesso i vostri aggiornamenti. Tra le tante notizie e segnalazioni giuste, riguardo alla emergenza sanitaria, che fate ce n'è una che nessun giornale italiano ha evidenziato. Dovreste aprire un dibattito sulla corretta procedura dei supermercati. Sono a Parma ma credo che questa avvenga un po' in tutta Italia. Parlandone anche con miei colleghi che hanno notato la stessa situazione. I supermercati di grandi dimensioni avendo anche spazi più ampi al loro interno riescono a gestirla abbastanza bene, con un controllo diretto da parte di loro addetti. Ma molti supermercati sono più tolleranti. Le file con distanziamento vengono rispettate. Ma a cosa serve il distanziamento esterno con attese medio lunghe se poi all'interno le persone si assembrano. Molti clienti sono totalmente incuranti, come se ci fosse un tacito consenso collettivo. Le persone non rispettano le distanze, non si fermano incrociando un altro cliente, molti non usano le mascherine, non attendono alla cassa che chi lo precede finisca di pagare. A volte gli stessi commessi sono incuranti forse a causa dell'esasperazione per l'indisciplina delle persone. Come ben sapete, giustamente, molti si lamentano: a cosa serve la mia attenzione, il rispetto delle regole per evitare di contagiare ed essere contagiati se poi c'è una gran massa di persone quasi invisibile che si permette di essere impaziente e "menefreghista"?

124 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni