1.631 CONDIVISIONI
23 Agosto 2021
16:59

Morto suicida Antonino Sciuto, ricercato per l’omicidio dell’ex fidanzata Vanessa Zappalà

È morto suicida Antonino Sciuto, ricercato per l’omicidio dell’ex fidanzata Vanessa Zappalà. Il 38enne, rivenditore di auto residente a San Giovanni La Punta, è stato trovato morto impiccato in un casolare nelle campagne di Trecastagni. Secondo i carabinieri è stato lui a uccidere la notte scorsa la 26enne di Trecastagni mentre passeggiava sul lungomare di Acitrezza.
A cura di Biagio Chiariello
1.631 CONDIVISIONI

È stato trovato morto Antonino Sciuto, trentotto anni, venditore d'auto a San Giovanni La Punta, sospettato di aver ucciso nella serata di domenica 22 agosto l'ex fidanzata, la 26enne Vanessa Zappalà, sparandole alla testa, e ferito di striscio un'amica della vittima ad Aci Trezza, nella provincia di Catania. I carabinieri lo hanno trovato senza vita, impiccato, in un casolare nelle campagne di Trecastagni, dopo aver individuato la sua auto posteggiata nelle vicinanze.

L'identità di Sciuto era stata resa nota dagli stessi militari che nella mattinata del 23 agosto hanno anche diffuso due foto di Sciuto, una con barba corta e l'altra con barba lunga, per favorire la sua cattura attraverso segnalazioni al 112. Tutte le operazioni sono coordinate e autorizzate dalla Procura distrettuale di Catania. Il 38enne subito dopo il fatto si era dato alla fuga ed erano immediatamente partite le ricerche. Secondo quanto ricostruito, Vanessa passeggiava sul lungomare della frazione marinara (dove Verga aveva ambientato i suoi’ Malavoglia’) con degli amici, forse per fare rientro a casa vista l'ora tarda, e sarebbero stati proprio loro ad allertare i soccorsi e a indicare, nell'ex, il presunto autore del delitto.

Antonino Sciuto era stato denunciato per stalking dall’ex fidanzata. Ma non è bastato. Da quando la loro storia era finita, lui non si dava pace. "Quante volte ti mandavo messaggi: ‘Stai attenta Vane, Vane ho paura'- scrive ora un’amica disperata sui social – E tu ‘tranquilla non mi fa niente, e’ solo geloso'. Facevi casa e lavoro, una ragazza tranquilla, buona, gentile, educata. Ho un grande senso di vuoto, di angoscia!". Per quel reato la Procura di Catania aveva chiesto e ottenuto dal Gip che l'uomo fosse posto agli arresti domiciliari; il gip lo aveva poi liberato, imponendogli il divieto di avvicinamento. Questo non lo ha fermato dall'impugnare una pistola e sparare alla ex fidanzata, prima di prendere la sua auto, una Fiat 500, e dirigersi verso il fondo agricolo a Trecastagni, nel Catanese, dove si è tolto la vita impiccandosi.

1.631 CONDIVISIONI
Caso Bergamini: l'ex fidanzata del calciatore a processo per omicidio premeditato
Caso Bergamini: l'ex fidanzata del calciatore a processo per omicidio premeditato
Omicidio Laura Ziliani, fidanzato della figlia cercava sul web: "Come fare l’omicidio perfetto"
Omicidio Laura Ziliani, fidanzato della figlia cercava sul web: "Come fare l’omicidio perfetto"
1.299 di Videonews
Omicidio Chiara Ugolini, suicida in carcere l'assassino Emanuele Impellizzeri
Omicidio Chiara Ugolini, suicida in carcere l'assassino Emanuele Impellizzeri
769 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni