Per l'Italia e gli italiani è in arrivo una vera e propria svolta sul fronte meteorologico. Queste infatti saranno le ultime ore di diffuso maltempo e temperature sotto la media stagionale sulla Penisola e da domani, dopo un lungo periodo di inattività, l'Anticiclone delle Azzorre tornerà a impossessarsi del  Bacino del Mediterraneo facendoci fare grandi passi verso l'estate. In pochi giorni infatti l'Italia assisterà a una improvvisa impennata delle temperature con uno sbalzo termico anche di 15 gradi nel fine settimana che porterà le colonnine di mercurio ben oltre i 25 gradi al centro nord con punte anche di trenta gradi in alcune città. Come già detto nei giorni scorsi, da questa prima fase di bel tempo saranno escluse le regioni meridionali che dovranno fare ancora i conti con le conseguenze di un ciclone di origine artica che si è stabilizzato tra Ionio e Adriatico. Come conseguenza avremo improvvisi rovesci e temporali e le temperature, anche se in risalita, resteranno ancora al di sotto delle medie stagionali anche nel weekend. L'estate però è alle porte per tutti e già a metà settimana prossima anche le regioni meridionali potrebbero essere investite da una fase importante di caldo.

Nel dettaglio, le previsioni meteo per la giornata di giovedì indicano il primo affacciarsi sull'Italia dell'Anticiclone delle Azzorre. Anche se  il tempo sarà ancora caratterizzato da instabilità e alternanza di sole e nuvole in molte regioni del Paese, infatti, le temperature massime invece saranno in sensibile rialzo al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e in Sardegna. In generale avremo cielo sereno o poco nuvoloso al Nordovest, sull'estremo Sud e sulle Isole Maggiori mentre nel resto d’Italia arano possibili isolati rovesci o temporali. Al sud la situazione meteo sarà analoga anche per la giornata di venerdì con alternanza tra sole e nuvole e possibili piogge isolate soprattutto sulle zone interne appenniniche. Il cielo invece sarà generalmente sereno o poco nuvoloso altrove  con temperature in rialzo in gran parte del Centro-Nord. Preludio all'impennata attesa nel finesettimana