A tre giorni dal solstizio d'estate il caldo è sempre più protagonista della scena in tutta Italia: l’alta pressione infatti garantirà ancora un tempo prevalentemente bello e stabile in quasi tutto il paese, con pochi temporali pomeridiani solo sui rilievi. Rispetto ad alcuni giorni fa le temperature saranno meno roventi, grazie a delle infiltrazioni di aria relativamente più fresca: le temperature quindi rimarranno al di sopra della norma, anche se di poco. L’anticiclone africano tornerà a farsi sentire con maggior decisione a partire da giovedì: con l’arrivo dell’estate astronomica –  venerdì 21 giugno alle ore 17.54 inizierà ufficialmente l'estate – ci sarà una nuova fase di caldo intenso a partire dalle regioni centro-meridionali.

Quella odierna sarà una giornata di bel tempo, con cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte dell'Italia. Durante il pomeriggio assisteremo allo sviluppo di nubi cumuliforme sulle aree montuose, seguite da sporadici e brevi temporali isolati sulle Alpi, sull’Appennino centro-meridionale e sulle zone interne della Puglia. In serata non è escluso qualche rovescio sul settore alpino. Le temperature saranno in leggero aumento su Nord-Ovest, Emilia, Sardegna e regioni centrali tirreniche, in lieve calo all'estremo Sud. Venti in prevalenza deboli, con locali rinforzi di brezza.

La giornata di domani – mercoledì 19 giugno – comincerà con sole diffuso in gran parte d’Italia. Nelle ore più calde, tra tarda mattinata e primo pomeriggio, secondo Meteo.it si svilupperà una nuvolosità intorno alle aree montuose con la possibilità di locali precipitazioni o temporali sulle Alpi, sulla fascia prealpina e, in forma più occasionale, nelle zone pedemontane della Lombardia e delle Venezie e nell'Appennino centro-meridionale.