Caldo rovente, afa e temperature fino a 40 gradi: in Italia irrompe definitivamente l'anticiclone africano nella settimana più calda dell'estate 2020. Secondo le previsioni meteo, tra domani, giovedì 30 luglio, e venerdì 31, ci sarà una situazione climatica abbastanza stabile, con sole pieno su litorali e pianure e qualche piccolo addensamento diurno solo sulle Alpi ma che potrà dar luogo a fenomeni occasionali e non diffusi. Ma a preoccupare sono soprattutto gli alti livelli di umidità, anche di notte, e le ondate di calore, che hanno spinto il Ministero della Salute a includere 10 città nell'elenco delle zone da bollino rosso.

L'elenco delle 10 città da bollino rosso

Ondate di calore sono infatti attese nelle prossime ore a Roma, Bologna, Torino, Firenze, Campobasso, Pescara, Rieti, Frosinone, Bolzano e Perugia. Per queste ultime due città bollino rosso anche oggi. E' quanto emerge dai bollettini pubblicati dal Ministero della Salute sulla pagina dedicata del proprio sito ufficiale. Si ricorda che le ondate di calore "si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione. Per comunicare i possibili effetti sulla salute delle ondate di calore il ministero elabora dei bollettini giornalieri per 27 città con previsioni a 24, 48 e 72 ore", come si legge sula pagina del Dicastero.

Quanto durerà il grande caldo

Tuttavia, il caldo africano non durerà a lungo. Almeno sulle regioni settentrionali, quando sabato prossimo sarà la giornata più rovente (in Valpadana si potranno toccare e talora anche superare i 38°C), poi si tornerà su valori più miti. Anche perché da domenica un fronte instabile in discesa dal Nord Europa darà vita a temporali e piogge sull'arco alpino centro-occidentale con il serio rischio di grandinate. Entro la serata qualche temporale potrà sconfinare fin verso le pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto. Al Centro, invece, il grande caldo durerà fino a domenica 2 agosto con venerdì giornata più calda quando si potranno toccare anche i 40°C sulle interne della Toscana, del Lazio e in Umbria. Al sud e sulle Isole maggiori durerà almeno fino a martedì e mercoledì della settimana prossima con ondate di calore in Puglia e in Sicilia sul Catanese.