L'ondata di caldo che si appresta ad invadere lo Stivale, con il suo apice tra giovedì e venerdì, potrebbe essere ancora più forte di quella del 2003, che peraltro si era distinta per la sua lunga durata. Lo sottolinea il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, precisando che sono attesi diversi record delle temperature della fine del mese di giugno. “Nelle città del Centronord – spiega – potrebbe registrarsi il primato assoluto per il mese in corso. Al Sud invece il caldo sarà più contenuto”.

Le città più calde – Le temperature saranno in progressivo aumento soprattutto da oggi, Martedì 25 giugno, in particolare sull'area tirrenica, il Nord ovest e soprattutto la Sardegna. Tuttavia, le due giornate più calde, saranno quelle di Giovedì e Venerdì. Partendo dal Nord Italia le Città più calde saranno quelle del Piemonte come Alessandria dove si potranno raggiungere picchi fino a 42-43°C. Quindi Vercelli con 40-41°C, Milano, Ferrara, Bologna e Trieste con punte intorno ai 40°C. La situazione sarà molto difficile anche sulle regioni del Centro. Nelle zone interne della Toscana come a Firenze e Prato sono attesi picchi di 39-40 gradi e anche nelle aree interne della Sardegna. Si potrebbero toccare i 37-38°C da Roma fino al nord della Campania. E il caldo non ci lascerà neanche di notte. Il mix tra l’elevato tasso di umidità e le scarse ore di buio avrà un ruolo fondamentale per il comportamento delle temperature notturne, le quali, non riusciranno a scendere più tanto mantenendosi decisamente alte.


Previsioni meteo per martedì 25 giugno –
Tempo ancora stabile e soleggiato in tutto il Paese. Non si escludono brevi e locali temporali di calore sui rilievi calabro-lucani. Caldo quasi ovunque in intensificazione con massime in generale fra 29 e 35 gradi, ma con valori localmente anche superiori sul settore tirrenico e in Sardegna. Ancora ventilato per venti settentrionali sul medio Adriatico e al Sud.

Previsioni meteo per mercoledì 26 giugno –Le condizioni meteorologiche resteranno all’insegna del tempo soleggiato e stabile. Le temperature continueranno ad aumentare con punte che supereranno i 35°C al Nord, settore centrale tirrenico e Sardegna. Venti in generale saranno deboli.