Non si ferma l'ondata di caldo di origine africana che da alcuni giorni sta interessando l'Italia regalandoci giornate dal sapore tipicamente estivo. In queste ore, infatti, grazie al tempo prevalentemente soleggiato, le temperature continueranno a crescere fino a toccare diffusamente i 35 gradi, specie nelle zone interne del sud. Da questa fase di bel tempo che, stando alle ultime previsioni meteo dovrebbe insistere per tutta la settimana, per alcuni giorni però saranno escluse le zone dell'estremo nord del Paese dove al contrario avremo improvvisi fenomeni temporaleschi anche di notevole intensità, che in alcuni casi si spingeranno anche fino in pianura. Ad essere interessato dal maltempo soprattutto il Nordovest e il Trentino Alto Adige, in particolare il nord del Piemonte e l’ovest della Lombardia. L'elevata instabilità di queste aree potrebbe interessare anche zone di pianura e dare vita anche a improvvise grandinate.

Nel dettaglio, per la giornata di martedì sono attesi fenomeni temporaleschi sul Nordovest, prima sui rilievi e poi con sconfinamenti sulle pianure piemontesi, lombarde e fino alle vallate del Trentino. La situazione peggiorerà dal pomeriggio e non si escludono grandinate improvvise a ridosso dei rilievi ma anche rovesci o temporali isolati sulla pianura piemontese, sul Trentino Alto Adige e le Prealpi venete. Più soleggiato nel resto d'Italia dove però non mancherà qualche addensamento di nubi, in formazione soprattutto sulle dorsali appenniniche. Temperature sempre molto elevate al centro sud mentre in lieve attenuazione al nord.

Per la giornata di mercoledì, invece, le previsioni meteo indicano un nuovo aumento generalizzato delle temperature da nord a sud e dunque un caldo ancora più intenso, in particolare al sud. Neanche a metà settimana però mancherà la solita variabilità sulle aree alpine con possibili rovesci e qualche temporale, soprattutto in Lombardia.