Un bambino di 3 anni, originario della Versilia, è stato ricoverato all'ospedale Meyer di Firenze per un sospetto caso di meningite di tipo B. Il piccolo è in prognosi riservata e le sue condizioni sono stabili. A Viareggio, dove il piccolo abita con la famiglia, è scattata la profilassi per i parenti, per i circa 75 bambini dell'asilo da lui frequentato, più tutti i loro genitori, il personale della scuola e il personale dell'ospedale venuto a contatto con il bambino.

Bambino colpito da meningite di tipo B

Secondo quanto ricostruito, il bambino sarebbe stato portato dai genitori ieri sera, venerdì 27 dicembre, all'Ospedale Versilia a seguito di malesseri. Poi, dopo prime valutazioni dello staff sanitario, è stato trasferito all'ospedale pediatrico fiorentino. Secondo quanto già ipotizzato all'Ospedale Versilia dovrebbe trattarsi di meningite di tipo B, come si apprende da fonti sanitarie, in attesa di conferme ulteriori. Dall'ospedale Meyer, dove si trova il bambino, si apprende che è ricoverato in prognosi riservata e le sue condizioni sono stabili.

Meningite in Toscana: i numeri del 2019

Nel 2019 i casi di meningite sono 13 – compreso il bambino di 13 anni ricoverato al Meyer per meningite di tipo B – e si dividono in: 5 del ceppo C, 6 del B, 2 del W. Complessivamente, dal 2015 ad oggi i casi di meningite sono stati 122, dei ceppi C, B, W, X, Y, e hanno causato la morte di 21 persone (l'ultima, la donna di 64 anni deceduta a Prato il 23 ottobre per il ceppo C).