Dopo giorni di maltempo in Sicilia, un nubifragio si abbatte nel catanese. A Scordia ci sarebbe anche stata una tromba d'aria con venti tanto forti da scoperchiare il tetto di una casa di riposo. I Vigili del fuoco sono subito accorsi sul luogo e il personale sanitario ha portato al sicuro gli anziani ospiti. Le zona più colpita, nella provincia di Catania, si trova proprio tra Scordia e Ramacca. I sommozzatori dei Vigili del fuoco hanno anche soccorso un'automobile che era stata travolta dalle piogge impetuose. Questi territori, la scorsa settimana, sono stati anche colpiti dal tornado di Mineo, abbattutosi in Sicilia prima dell'alluvione di Palermo.

I pompieri hanno anche soccorso alcune persone in difficoltà, specialmente una che era rimasta intrappolata all'interno della sua auto. Un'altra invece è riuscita a uscire dalla propria vettura travolta dall'acqua e si è messa al riparo sul tettuccio, aspettando di essere appunto soccorsa dai Vigili del fuoco. Diverse strade di Scordia si sono trasformate in veri e propri torrenti. Sul posto anche carabinieri, volontari e personale medico del 118. Dei violenti temporali hanno interessato anche altre zone del Catanese, come quella Ionica, dove i pompieri sono intervenuti per allagamenti e alberi divelti.

 

A Palermo pochi giorni fa un violento nubifragio ha letteralmente sommerso parte del capoluogo siciliano, allagando strade e case. Due persone hanno perso la vita, annegando all'interno della propria auto. Molti automobilisti sorpresi dalla bomba d'acqua hanno abbandonato le proprie vetture per mettersi al riparo a nuoto.