319 CONDIVISIONI
11 Dicembre 2019
17:32

Maltempo con neve e pioggia sull’Italia, le previsioni di Giuliacci: “Ecco cosa ci aspetta”

È in arrivo sull’Italia una nuova ondata di maltempo, con pioggia e neve anche a bassa quota, secondo le previsioni del colonnello Mario Giuliacci a Fanpage.it. Da domani, giovedì 12 dicembre, e fino alla fine del mese, si succederanno quattro fasi climatiche: “Dopo una invernale iniziale, ne seguiranno altre. Buone notizie per il Natale, quando le temperature saranno più gradevoli e in linea con la media stagionale”.
A cura di Ida Artiaco
319 CONDIVISIONI

Tra giovedì 12 e venerdì 13 dicembre in Italia arriverà l'inverno, con temperature in sensibile calo e soprattutto abbondante neve anche a basse quote e in pianura in alcuni territori interni del Nord Ovest. È questa la fotografia scattata dal colonnello Mario Giuliacci, direttore operativo di www.meteogiuliacci.it, che a Fanpage.it ha raccontato che clima ci aspetterà nei prossimi giorni, quali saranno le regioni più a rischio pioggia e maltempo e che tempo ci sarà durante le prossime vacanze di Natale, ormai alle porte. A partire da domani e fino alla fine del mese in corso si alterneranno quattro fasi a livello climatico, di cui la più dura sarà proprio all'inizio. Attenzione soprattutto a Bassa Lombardia, Piemonte ed Emilia, ma rovesci sono attesi anche al Sud, dove particolarmente forte sarà il vento di Libeccio che soffierà fino a raggiungere i 100 chilometri orari sulle coste tirreniche.

Giuliacci, lei ha parlato di quattro fasi climatiche. Cosa dobbiamo aspettarci?

"Sì, da domani fino alla fine di dicembre ci saranno quattro fasi, se così possiamo definirle, a livello climatico. La prima durerà per le giornate di giovedì 12 e venerdì 13 dicembre, quando ci sarà una fugace comparsa dell'inverno complice l'arrivo di due nuclei di aria fredda direttamente dalla Groenlandia. Passando attraverso l'Atlantico, che ne mitiga la rigidità, possiamo parlare in questo caso di aria polare marittima. Un primo nucleo, più debole, giungerà già nella giornata di domani, portando piogge sulle regioni di Nord Est, su quelle tirreniche e sulla Sardegna, oltre a neve sulle Alpi di confine fino a 10/15 centimetri e a quote collinari. Durante la notte fiocchi abbondanti cadranno soprattutto sulla Lombardia del Sud, tra la provincia di Mantova e quella di Cremona, e sull'Emilia fino al Parmense. In questa fase ci saranno anche forti venti di maestrale sulle regioni del medio-basso Tirreno e sulle isole maggiori. Ma è venerdì 13 dicembre che la situazione peggiorerà ulteriormente".

Quali sono le regioni più a rischio neve nella giornata di venerdì?

"Venerdì è la giornata più invernale del mese. Capiterà un po' di tutto: pioverà su tutta l'Italia, con fenomeni violenti soprattutto su Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Neve cadrà a fondo valle sulle Alpi, nella notte in particolare sul Piemonte, anche in pianura. Al mattino ci saranno ancora nevicate sulla provincia di Novara, Pavia, Cremona e Piacenza, mentre nel pomeriggio ce ne saranno di residue su Parma e sempre su Piacenza. In serata fiocchi cadranno anche sulle Alpi orientali e sull'Appennino abruzzese. In questa fase si registreranno venti molto forti di Libeccio che potrebbero raggiungere l'intensità di 100 chilometri all'ora sulle coste tirreniche, con conseguenti mareggiate forti. Per cui servirà molta cautela per evitare i danni che già nei giorni scorsi si sono verificati agli stabilimenti balneari delle zone colpite".

Cosa succede dopo questa prima fase? 

"Nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 dicembre, quando entreremo nella seconda fase, la situazione migliorerà. L'aria fredda lasciata dal secondo nucleo, arrivato sull'Italia venerdì, farà sì che nel corso del weekend ci sia bel tempo, anche se le temperature si manterranno molto basse, anche sotto lo zero, al mattino, con gelate soprattutto in Val Padana. Anche lunedì 16 ci sarà clima più mite ovunque, ma tra martedì 17 e sabato 21 dicembre torneranno delle perturbazioni atlantiche che interesseranno soprattutto le regioni del Nord Ovest, Lazio, Toscana e marginalmente l'Umbria, dove ci saranno piogge e nevicate sulle Alpi centro occidentali a quote medie. Ancora bel tempo nel resto d'Italia perché ci sarà un'alta pressione sui Balcani che si estenderà ai territori del Nord Est e a quelli adriatici".

E a Natale?

"Durante le vacanze di Natale, quando entreremo nella quarta fase, ci saranno correnti fresche ma non fredde in arrivo da Nord Ovest per cui il nostro arco alpino fa da protezione. Avremo piogge, ma non intense, su Piemonte, Lombardia, Liguria e Isole Maggiori. Temperature gradevoli, anche se con gelate al mattino. Di giorno ci saranno temperature sopra i dieci gradi al Nord e ai 15 al Sud, quindi in linea con la media stagionale. È tutto sommato una buona notizia sia per chi deciderà di trascorrere il Natale a mare o in montagna".

319 CONDIVISIONI
Freddo in Italia, le previsioni di Giuliacci: "Tre ondate in 10 giorni, ma senza neve e pioggia"
Freddo in Italia, le previsioni di Giuliacci: "Tre ondate in 10 giorni, ma senza neve e pioggia"
Previsioni meteo 11 gennaio, Italia nella morsa del maltempo: piogge intense e neve
Previsioni meteo 11 gennaio, Italia nella morsa del maltempo: piogge intense e neve
Neve oggi in Italia, le previsioni meteo: dove nevicherà domenica 9 gennaio, l'elenco delle Regioni
Neve oggi in Italia, le previsioni meteo: dove nevicherà domenica 9 gennaio, l'elenco delle Regioni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni