Venerdì notte di sangue sulle strade della provincia di Vicenza. Un ragazzo di 21 anni, Alessio Costa, come riporta L'Eco Vicentino, è morto e un coetaneo che era con lui è in gravi condizioni dopo che l'auto a bordo della quale stavano viaggiando è finita fuori strada e si è ribaltata più volte. Una serata, dunque, spensierata, che si è ben  presto trasformata in tragedia. È successo intorno alle 02:40 in via Via Valle, lungo la SP 350, a Cogollo del Cengio. La vittima, classe 1998, era alla guida di una Subaru Impreza che, per cause ancora in via accertamento, è uscita di strada, cappottandosi più volte su se stessa. I pompieri arrivati da Schio hanno messo in sicurezza la vettura ed estratto il conducente che era rimasto incastrato tra le lamiere, ma, nonostante i soccorsi, il medico del Suem ha dovuto dichiararne la morte.

Il secondo passeggero, un altro 21 enne, è stato stabilizzato dai sanitari e trasferito in ospedale a Santorso. Arrivato in codice rosso al pronto soccorso, è stato trasferito immediatamente in terapia intensiva, dove si trova tutt’ora. Ora i carabinieri dovranno ricostruire la dinamica dell'incidente, anche se, dai primi rilievi, si sarebbe trattata di una fuoriuscita autonoma, senza il coinvolgimento di altre vetture. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa due ore. Stando a quanto riferito dalla stampa locale, la notizia si è diffusa rapidamente nel paese dove i due amici erano molto conosciuti. Alessio, in particolare, lavorava alla Siderforgerossi Group e uno degli stabilimenti produttivi sorge proprio nelle vicinanze del luogo in cui ha trovato la morte.