Gli incendi continuano devastare la Sardegna, anche oggi quattro grossi roghi si son sviluppati sull'Isola costringendo i soccorsi a intervenire d'urgenza e a richiedere anche l'intervento del supposto aereo per avere ragione delle fiamme. La situazione più critica si è avvenuta nel Cagliaritano, a Decimoputzu, dove i residenti di un'abitazione isolata sono stati evacuati in via precauzionale dai vigili del fuoco dopo che le fiamme hanno circondato la casa rischiando di distruggerla. Dopo aver bruciato la vegetazione circostante, infatti, le fiamme si sono propagate sempre di più fino ad interessare il giardino di casa, distruggendo attrezzi e mezzi agricoli presenti davanti alla cascina e lambendo lo stesso stabile che sorge in aperta campagna.

In quel momento in casa si trovavano due persone, entrambe soccorse e portate via dai vigili del fuoco quando le fiamme si sono avvicinate troppo. I pompieri poi hanno creato uno sbarramento concentrando i loro sforzi sul posto per evitare che la casa fosse distrutta dall'incendio. Due squadre provenienti dal comando di Cagliari con una autobotte hanno cercato di arginare le fiamme che però sono riuscite a distruggere un trattore e una capanna attrezzi. Per questo è stato necessario chiedere l'aiuto di un elicottero della flotta antincendio regionale.

Un altro rogo divampato nella zona di Carbonia, invece, ha distrutto un'autofficina e alcuni mezzi che si trovavano al suo interno. Le fiamme in questo caso sembra siano divampate proprio nella struttura e poi si  sono propagate  propagato alla vegetazione della collina circostante