117 CONDIVISIONI

In Calabria c’è un mare accessibile ai disabili grazie a una sedia: “Ora più facile farsi il bagno”

“All’inizio ero scettico, ma poi, provandolo, mi sono ricreduto”. Gianluca Barranca, uno sviluppatore web 33enne di Siderno, racconta a Fanpage.it la discesa in mare motorizzata, installata in una spiaggia pubblica del Comune dove risiede.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Pasquale Zumbo
117 CONDIVISIONI
Immagine

«Ci sono persone che hanno sempre desiderato fare un bagno al mare e oggi lo possono fare». A dirlo è Gianluca Barranca, sviluppatore web di 33 anni, residente a Siderno, in provincia di Reggio Calabria, che è stato colpito da miopatia nemalinica, detta anche miopatia filamentosa o miopatia bastoncellare, una malattia neuromuscolare congenita, ereditaria, che causa debolezza muscolare. Gianluca ci convive dalla nascita, ma da 20 anni lo costringe su una sedia a rotelle. E muoversi su una sedia a rotelle non è la situazione ideale se il tuo sogno è andare in spiaggia.

Adesso, però, a Siderno si può. Infatti, da qualche settimana, è stata inaugurata la discesa a mare motorizzata in una spiaggia pubblica.  La struttura è stata realizzata grazie al progetto “Al mare oltre le barriere”,  che rende possibile a tutti entrare in acqua senza difficoltà.

«All’inizio ero scettico sulla effettiva utilità della struttura, ma poi sono venuto a provarla e mi sono ricreduto», ha spiegato il Gianluca Barranca. «Con la classica sedia job sono costretto a farmi aiutare da almeno 2 persone, in questo caso basta un accompagnatore o anche il bagnino del lido».

Questo lembo di spiaggia libero, sul lungomare di Siderno, è stato attrezzato per essere accessibile con passerelle in plastica e anche ombrelloni, inseriti su una sorta di piattaforma. E poi, a pochi metri dalla battigia, ecco la discesa motorizzata. Si tratta di un dispositivo realizzato in Grecia con batteria alimentata da un pannello solare, che si attiva con un semplice telecomando. La sedia, che è posizionata su un corridoio motorizzato, arriva fino in mare permettendo un comodo bagno.

«Qui abbiamo un mare splendido – ha aggiunto – e poi questa è un’ulteriore opportunità per le persone che non possono venire a farsi il bagno perché non ci sono quelle spiagge accessibili e qui, grazie alla pedana che è stata installata e a questa struttura, più persone adesso potranno facilmente raggiungere l’acqua e fare il bagno che hanno sempre desiderato nella propria vita. Il mio auspicio è che, con un po’ di pubblicità, questo servizio possa essere utilizzato da più persone possibili».

Tutto questo è stato possibile grazie all'iniziativa del Comune di Siderno, che ha partecipato a un bando indetto dal settore Politiche sociali della Città Metropolitana di Reggio Calabria e ottenuto il cofinanziamento del progetto, che prevedeva anche l'acquisto di una discesa in mare motorizzata per persone con disabilità. Si tratta della prima installazione in Calabria su spiaggia pubblica e tra le prime in tutto il Mezzogiorno d’Italia.

«Questo progetto è risultato il primo nella graduatoria della MetroCity – spiega il sindaco di Siderno, Mariateresa Fragomeni – e noi andiamo fieri di questo risultato perché sarà al servizio non solo dei residenti del Comune ma anche di tutta la riviera e di tutta la regione. Non sarà un’iniziativa isolata in questo senso perché, dopo la bandiera blu (qualità acque e servizi) e la bandiera verde (località adatta ai bambini), vorremmo ottenere anche la bandiera lilla (Turismo accessibile alle persone con disabilità).

Al termine della stagione estiva, la struttura verrà smontata, come spiega l’assessore alle Politiche Sociali di Siderno, Salvatore Pellegrino. «È una soddisfazione enorme per noi perché, attraverso questo sistema innovativo, diamo la possibilità alle persone diversamente abili in carrozzina, di poter accedere facilmente al mare. Si tratta di un dispositivo molto costoso e quindi chiediamo a tutti i cittadini di rispettarla e aiutarci a preservare una struttura utile alla collettività. A settembre, prima dell’arrivo delle prime mareggiate, verrà dismessa per evitare danneggiamenti. Ovviamente, verrà nuovamente installata all’inizio della prossima stagione estiva».

117 CONDIVISIONI
Strage Altavilla Milicia, Barreca risponde al gip. L’avvocato: “Voleva bene alla sua famiglia”
Strage Altavilla Milicia, Barreca risponde al gip. L’avvocato: “Voleva bene alla sua famiglia”
Omicidio a San Gavino, donna picchiata e strangolata in casa. Fermato il figlio: "Mi sono difeso"
Omicidio a San Gavino, donna picchiata e strangolata in casa. Fermato il figlio: "Mi sono difeso"
Arnesi da camino e fili elettrici, nella casa di Barreca le prove delle sevizie a moglie e figli
Arnesi da camino e fili elettrici, nella casa di Barreca le prove delle sevizie a moglie e figli
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views