569 CONDIVISIONI
28 Luglio 2021
14:48

I portici di Bologna sono diventati patrimonio dell’Unesco

I portici di Bologna sono stati nominati patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Lo annuncia la stessa organizzazione con tanto di plauso all’italiana: “Bravo!”. La lista è composta da circa 1135 siti e l’Italia è il Paese più rappresentato al mondo. Il sindaco Merola: “Grande onore, immensa soddisfazione”
A cura di Biagio Chiariello
569 CONDIVISIONI

I Portici di Bologna sono stati nominati patrimonio dell'umanità dell'Unesco. Una cosiddetta "breaking news" arrivata direttamente dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura: “Breaking! The Porticoes of Bologna, Italy, just inscribed on the Unesco World Heritage List! Bravo!”, si legge sul profilo Twitter dell'Unesco nell'annuncio (con tanto di plauso all’italiana: “Bravo") dell’iscrizione di uno storico pezzo del capoluogo dell’Emilia Romagna nella rinomata World Heritage List, la lista di beni difesi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura. Una lista composta da circa 1135 siti e l’Italia è il Paese che ne detiene in numero maggiore in tutto il Mondo.

Borgonzoni: "i Portici trovano il posto che spetta loro"

La conferma arriva anche dalla sottosegretaria alla Cultura, Lucia Borgonzoni, che lo ha scritto in un twitt: "Siamo sul tetto del Mondo! I Portici di Bologna sono patrimonio dell’umanità! Con il riconoscimento di oggi, l’Italia ottiene il terzo sito in questa sessione Unesco!" . L'annuncio durante la seduta del 44/0 Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina. “Grazie all'impegno e lavoro degli uffici del MiC, della diplomazia, dell'assessore Orioli con gli uffici del comune – ha continuato Borgonzoni – Bologna e i suoi Portici trovano il posto che spetta loro. Sono doppiamente entusiasta, sia per il riconoscimento ottenuto dopo l'impegnativo lavoro che seguo ormai da anni, sia perché Bologna è la mia città”.

Il sindaco di Bologna: "Grande onore, immensa soddisfazione"

"Un’immensa soddisfazione e un grande riconoscimento che ci rende felici. L’iscrizione dei portici di Bologna tra i siti patrimonio dell’umanità UNESCO è il raggiungimento di un obiettivo da tempo perseguito ed è il riconoscimento del grande lavoro di questi anni portato avanti dalla vicesindaca Valentina Orioli e da tutta la struttura che ha dedicato a questa causa passione, competenza e capacità di relazione. Un grande ringraziamento al Ministero della Cultura, al ministro Dario Franceschini e alla sottosegretaria Lucia Borgonzoni, al Ministero degli Esteri col consigliere Paolo Bartorelli e all’Ambasciatore d’Italia presso l’Unesco Massimo Riccardo. Questo titolo rappresenta un grande onore e una grande responsabilità per Bologna, saremo all’altezza di questo riconoscimento", è il commento entusiata del sindaco Virginio Merola.

 

569 CONDIVISIONI
Il sottosegretario Amendola a Fanpage.it: "Pnrr è un patrimonio per l'Italia, un'impresa nazionale"
Il sottosegretario Amendola a Fanpage.it: "Pnrr è un patrimonio per l'Italia, un'impresa nazionale"
Bologna, violenta una 12enne e rischia il linciaggio: ai domiciliari con braccialetto elettronico
Bologna, violenta una 12enne e rischia il linciaggio: ai domiciliari con braccialetto elettronico
“Se parli ti mando i servizi sociali a casa”, le minacce del 30enne alla 12enne stuprata a Bologna
“Se parli ti mando i servizi sociali a casa”, le minacce del 30enne alla 12enne stuprata a Bologna
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni