Massimiliano Fabris (Facebook).
in foto: Massimiliano Fabris (Facebook).

Tragedia a Vicenza, precisamente a Fellette di Romano d'Ezzelino, dove Massimiliano Fabris, meccanico della Parolin Racing Kart e figura storia nel mondo dei kart, è morto a soli 47 anni in circostanze poco chiare, per scoprire le quali è stata disposta l'autopsia. L'uomo era infatti stato arrivato qualche giorno fa all'ospedale San Bassiano con febbre alta e malessere generale. Qui i medici gli hanno diagnosticato una polmonite. E' stato dimesso ma 24 ore dopo essere tornato a casa la situazione è precipitata e per Massimiliano, che si trovava con la moglie, non c'è stato più nulla da fare. E' stata la donna a chiamare i soccorsi ed ha assistito impotente ai tentativi dei sanitari del 118 di rianimarlo, durati più di mezz'ora, ma alla fine, nella notte tra mercoledì e giovedì scorsi, ne è stato dichiarato il decesso.

"La scorsa notte ci ha lasciati all’improvviso una persona per noi speciale, Massimiliano Fabris. Al nostro fianco sin dagli inizi, con lui abbiamo condiviso sconfitte e trionfi. Abile collaboratore, sempre disponibile, con una passione immensa per il suo lavoro. Il suo contributo in tutti questi anni è stato qualcosa di eccezionale e di questo gliene saremo sempre grati. Sei un pezzo della nostra storia. Riposa in pace Max", è stato il messaggio pubblicato qualche ora fa dalla Parolin Racing Kart per ricordare il meccanico il cui decesso resta al momento un giallo. Si attendono i risultati dell'autopsia, che dovrebbe essere eseguita nelle prossime ore, per chiarire le cause della morte.