Filomena Bruno, una donna di 53 anni di Orta Nova, in provincia di Foggia, è stata uccisa a coltellate nella sua casa di via Diaz. L’assassino si è poi dato alla fuga ed è scattata la caccia all'uomo in tutto il foggiano. La vittima, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, sarebbe la stessa donna che sabato sera è stata minacciata con una pistola dall’ex genero in un bar della città. L’uomo sarebbe Cristoforo Aghilar, 36 anni, evaso dai domiciliari da un mese e da allora latitante. Gli investigatori lo stanno cercando per accertare un suo eventuale coinvolgimento nell'omicidio.

In seguito all’aggressione subita due giorni fa a Filomena Bruno i carabinieri avevano suggerito di andare a vivere dalla madre e a rendere noti tutti i suoi spostamenti; oggi pomeriggio aveva fatto ritorno a casa per prendere alcuni effetti personali, senza tuttavia comunicare niente ai militari. Lì, in via Diaz, è stata raggiunta dal suo killer. Aghilar, spiega il sito Immediato.net, è persona nota agli inquirenti per diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio, in particolare assalti ai bancomat.

Quella avvenuta oggi non è che l'ultima tragedia avvenuta a Orta Nova, città nelle scorse settimane teatro della strage famigliare compiuta da Ciro Curcelli, agente della polizia penitenziaria che ha assassinato a colpi di pistola nel cuore della notte la moglie e le due figlie di 12 e 18 anni, per poi rivolgere l'arma verso di sé e spararsi alla testa.