Un gesto generoso che ha regalato un sorriso al 32enne senzatetto protagonista di questa storia insieme al suo benefattore, un poliziotto, che dopo aver riconosciuto le sue costose scarpe, rubate qualche giorno prima, indosso a un senzatetto, ha deciso di comprare all'uomo delle nuove scarpe e un giubbotto per tenerlo al caldo.

Le scarpe rubate dal giardino di casa

La storia arriva dal piccolo comune del Fiorentino di Campi Bisenzio: è qui che qualche giorno fa un poliziotto stava passeggiando, fuori servizio, diretto al supermercato per fare la spesa, quando ha visto le sue scarpe ai piedi di un senzatetto. L'uomo si trovava in via Buozzi e tutto ciò che aveva indosso erano un cappotto piuttosto usurato e una sciarpa, oltre alle sneakers riconosciute dall'agente che ha poi raccontato ai colleghi che quelle scarpe, un modello piuttosto noto dal costo che si aggira intorno ai 300 euro, gli erano state rubate nel giardino di casa nell'ottobre dello scorso anno.

L'agente ha comprato un giubbotto e delle scarpe

A renderle riconoscibili alcuni graffi e alcune abrasioni che si era procurato col tempo e che l'hanno spinto ad avvicinarsi all'uomo chiedendogli dove avesse preso quelle scarpe. A quel punto il senzatetto non ha risposto ma le ha sfilate e gliele ha riconsegnate. L'agente ha così chiamato alcuni colleghi giunto poco dopo sul posto dal commissariato di Sesto Fiorentino, il loro intervento è stato necessario per formalizzare la restituzione delle scarpe e la denuncia: il 32enne senzatetto è stato infatti denunciato per ricettazione.

Un gesto generoso, che mi ha reso felice

Il gesto deve aver evidentemente colpito l'agente che spontaneamente subito dopo si è recato in un negozio vicino e ha acquistato un paio di scarpe e un giubbotto per il clochard che ha così commentato l'accaduto: "Faceva freddo e il poliziotto ha fatto un piccolo miracolo – ha spiegato l'uomo così come riportato da Corsera – un gesto generoso, che mi ha reso felice". Il poliziotto ha scelto di restare anonimo mentre il senzatetto lo ha voluto ringraziare apertamente.