Strage di giovani nel cuore della notte nel Ferrarese. Un'auto con a bordo 4 amici, che tornavano da una serata in discoteca, si è schiantata contro un platano a Vigarano Mainarda, nei pressi del Mobilificio Dondi, poco prima del rettilineo che porta a Ferrara. Erano circa le 2:15 quando si è verificato l'impatto, avvenuto per cause che sono ancora in via di accertamento. Giulio Nali, di 28 anni, di Occhiobello, Manuel Signorini, 23 anni di Salara in provincia di Rovigo, e Miriam Berselli, 21 anni di Ferrara, sono morti sul colpo. L'unico ad essere sopravvissuto alla tragedia è il giovane di 23 anni che era alla guida della vettura e che è al momento ricoverato all'ospedale di Cona. Le sue condizioni, tuttavia, non sarebbero gravi ed è escluso che sia in pericolo di vita. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, proprio il conducente avrebbe perso il controllo della macchina andando a finire contro uno degli alberi che costeggia la carreggiata prima di rimbalzare sull'asfalto.

A lanciare l'allarme è stato un automobilista dopo che ha visto la vettura sulla quale erano i ragazzi fuori strada. Nessun altro mezzo sembra al momento coinvolto nell'incidente, che ha lasciato sotto choc tutto il Polesine, di cui sono originari i due ragazzi deceduti, sia Ferrara, dove viveva Miriam. Il pm di turno ha disposto il trasporto delle salme alla medicina legale e ordinato l'autopsia, per cercare di ricostruire al meglio la dinamica di quanto accaduto, mentre verranno effettuati esami tossicologici sul ragazzo che era alla guida per verificare che non avesse assunto alcol o droghe prima della tragedia nella quale sono rimasti coinvolti i tre suoi amici.