12.744 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Febbraio 2020
19:43

Ufficiale: il paziente zero non c’entra nulla. Nessuno sa da chi è partito il contagio da Coronavirus

“Il paziente zero non ha sviluppato gli anticorpi, non è lui. Va cercato. Questo cambia tutto il quadro”. Queste le parole del vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri, avvicinato dai cronisti nella sede della Protezione civile dove e’ in corso il Consiglio dei ministri.
A cura di Biagio Chiariello
12.744 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Non ha mai avuto il coronavirus il presunto ‘paziente zero‘, l'amico del 38enne di Codogno che era stato a cena con lui dopo esser tornato dalla Cina. Lo ha detto ai cronisti il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri. "Dai test effettuati – ha detto – è emerso che non ha sviluppato gli anticorpi". Il manager della Mae di Firenzuola D'Arda, in provincia di Piacenza, è dunque risultato negativo sia al tampone che agli esami del sangue.L'uomo era già risultato negativo al primo test per il coronavirus. Dunque, non è partita da lui la diffusione del virus nel lodigiano.

"Il paziente zero non ha sviluppato gli anticorpi, non è lui. Va cercato. Questo cambia tutto il quadro". Ha detto chiaramente vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri, avvicinato dai cronisti nella sede della Protezione civile dove è in corso il Consiglio dei ministri. In un primo momento si pensava che il podista 38enne di Codogno, il paziente 1, avesse contratto il Covid 19 dal dirigente della Mae di Firenzuola D'Arda suo amico e che era stato a cena con lui dopo esser tornato dalla Cina. Ma così non è. Dunque si sta di nuovo ricostruendo, nei dettagli, le persone con cui è entrato in contatto il podista. È quanto sostiene Sileri.

12.744 CONDIVISIONI
29723 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni