349 CONDIVISIONI
Covid 19
23 Febbraio 2020
17:42

Marine Le Pen chiede controlli alla frontiera tra Francia e Italia: “Sarà necessario”

La leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, invoca la possibilità di chiudere le frontiere tra Francia e Italia per evitare un’eventuale epidemia di Coronavirus dopo i casi registrati in alcune Regioni del nostro Paese: “Oggi o domani bisognerà, forse, controllare le frontiere. Sarà necessario se l’epidemia diventerà fuori controllo”.
A cura di Stefano Rizzuti
349 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La leader del Rassemblement National, Marine Le Pen, invoca la possibilità di controllare le frontiere con l’Italia per evitare che l’epidemia dovuta all’emergenza Coronavirus arrivi anche in Francia. “Oggi o domani bisognerà, forse, controllare le frontiere”, afferma riferendosi all’Italia: “Sarà necessario se l’epidemia diventa fuori controllo” nel Nord del nostro Paese. Le Pen parla in un’intervista al Gran Jury di Rtl-Lci-Le Figaro e si appella al governo francese: “Il governo deve prevederlo e preferisco che faccia troppo che troppo poco. Per il momento non ha fatto abbastanza, continuiamo a consentire i voli dalla Cina”.

Coronavirus, il ministro francese “attento a situazione in Italia”

La situazione italiana preoccupa la Francia. Non solo l’esponente di destra Le Pen, ma anche il ministro della Salute, Oliver Veran, che parla in un’intervista al quotidiano Le Parisien e si dice “attento alla situazione in Italia”. Il ministro considera “molto probabile” l'eventualità che possano scoppiare nuovi casi in Francia, primo paese europeo in cui si sono registrati casi di Coronavirus, oltre che il primo decesso in Ue. La Francia sta aumentare “il numero di laboratori dotati di test diagnostici per poter arrivare a condurre diverse migliaia di analisi al giorno e su tutto il territorio, contro i 400 di oggi”, spiega ancora il ministro della Salute francese.

Ilaria Capua: infezione come ogni normale influenza

A cercare di evitare allarmismi ci pensa la virologa Ilaria Capua, intervenendo su Fanpage.it: “Chiamiamo le cose con il loro nome: questa che stiamo vivendo oggi, con sedici casi finora accertati in un giorno solo, è una emergenza sanitaria che possiamo chiamare sindrome influenzale da Coronavirus. Influenzale, già. Perché questa infezione provoca nella stragrande maggioranza dei casi sintomi molto lievi e solo in pochi casi – con patologie intercorrenti e con situazioni particolari – provoca effetti gravi. Esattamente come ogni normale influenza”.

349 CONDIVISIONI
28421 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni