La Regione Marche tenta di andare di nuovo per conto suo con il governatore Luca Ceriscioli che annuncia, dopo averci provato già ieri, la chiusura delle scuole. Ma il Governo impugna la decisione. “Dalla mezzanotte di oggi scattano provvedimenti che prevedono la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione delle manifestazioni di pubblico spettacolo" fino al 4 marzo, ha annunciato il presidente della Regione Marche in un videomessaggio. "Ho appena firmato l'ordinanza che aumenta le misure nei confronti del contenimento del Coronavirus", ha aggiunto Ceriscioli che ha parlato di una "scelta importante maturata dopo 24 ore di attesa nel percorso fatto insieme con il governo nella riunione di stamattina". Ricordiamo che per il momento nelle Marche non si registra nessun contagio di coronavirus Covid-19. Già ieri il governatore aveva disposto la chiusura delle scuole ma l’ordinanza era stata sospesa dopo una telefonata (ricevuta in diretta) dal premier Giuseppe Conte, che aveva chiesto un maggiore coordinamento a livello nazionale. E dopo l'annuncio del governatore il governo ha appunto deciso di impugnare l'ordinanza della Regione. 

Governo impugna l'ordinanza della Regione Marche

Il governo ha deciso di impugnare l'ordinanza della Regione Marche che dispone la chiusura delle scuole in conseguenza dell'emergenza Coronavirus. La decisione, a quanto si apprende, sarebbe stata assunta in Consiglio dei ministri. In precedenza era già trapelato che l'ordinanza delle Marche per la chiusura delle scuole non rispetta la linea concordata oggi con le regioni che sono fuori dall'area del contagio. "Ho sentito il presidente delle Marche Ceriscioli anche nel corso del pomeriggio. Non condivido questa scelta, è una scelta della Regione. Si sta operando per emanare questa ordinanza per tutte le regioni in cui non ci sono casi positivi e in cui si adotterà una regola comune anche per garantire ai cittadini un orientamento uniforme ed evitare la confusione", le parole di Angelo Borrelli in diretta su Sky Tg24.

Dove resteranno chiuse le scuole per l'emergenza coronavirus

Sono diverse le regioni che, alla luce dei contagi di coronavirus in Italia, hanno deciso di chiudere le scuole per qualche giorno. Oltre a Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna, nell'elenco in aggiornamento delle scuole chiuse troviamo anche il Trentino, Friuli Venezia Giulia e, secondo l'annuncio del governatore, anche le Marche.

Governatore Marche: su scuole nessun passo indietro

"Il Governo impugna la nostra decisione di chiudere le scuole? Sarà l'occasione per vedere chi ha fatto bene, noi o il governo che si oppone. Io non faccio alcun passo indietro anzi l'impugnazione sarà utile per tutti, per la salute dei marchigiani e aiuterà il governo a tenere comportamenti più coerenti", le parole del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli su Radio Capital.

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837