Tre giovani, due ragazzi di ventiquattro anni e uno di ventuno, sono stati fermati dalla polizia ad Adrano, nel Catanese, per violenza sessuale di gruppo. A quanto ricostruito, la notte dello scorso 13 luglio i tre sospetti avrebbero bloccato, con un'auto e dei ciclomotori, una coppia di fidanzati che stava rincasando a piedi lungo la via Cappuccini facendo apprezzamenti volgari a sfondo sessuale alla ragazza. Il fidanzato, che avrebbe reagito mentre la ragazza subiva molestie, è stato aggredito e picchiato ma la sua reazione è servita a spaventare il gruppo di giovani che  si è allontanato dal luogo "liberando" la coppia. A quel punto, la coppia – scossa e spaventata per l’accaduto – ha prima cercato riparo e poi ha chiamato la sala operativa del commissariato di polizia.

In manette i tre ragazzi: uno è in carcere, gli altri due ai domiciliari – Le immediate e successive indagini scattate dopo la segnalazione dei fidanzati hanno permesso l'identificazione dei due ventiquattrenni e del ventunenne, che sono stati fermati e condotti in carcere. La Procura di Catania ha chiesto la convalida del provvedimento e il Gip, dopo l'interrogatorio di garanzia, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per uno di loro e disposto gli arresti domiciliari per gli altri due.