502 CONDIVISIONI
1 Febbraio 2020
22:50

Barletta, la mamma non fa in tempo ad arrivare in ospedale: Felisia nasce in ambulanza

La piccola Felisia, ultima di quattro figli, è nata oggi, 1 febbraio, poco dopo la mezzanotte. La mamma, residente a Spinazzola, non ha fatto in tempo ad arrivare in ospedale e ha dato alla luce la bambina in ambulanza. “La piccola e la sua mamma stanno benissimo – hanno raccontato i medici – Abbiamo tagliato il cordone ombelicale sul mezzo”.
A cura di Annalisa Cangemi
502 CONDIVISIONI

Oggi, poco dopo la mezzanotte è nata Felisia. Fiocco rosa per una donna di Spinazzola, in Puglia, che non ha fatto in tempo a raggiungere l'ospedale, e ha partorito la sua quarta figlia in ambulanza.

La mamma è residente nella località in provincia di Barletta-Andria-Trani. Nella serata di ieri, venerdì 31 gennaio, – hanno raccontato dall'Asl Bt – la mamma in attesa ha chiamato il 118 per "dolori agli arti inferiori". Ma il pancione da gravidanza a termine ha subito fatto scattare i rinforzi: l'infermiera Nicoletta Lombardi ha chiamato il medico Mauro Ferrante, che è intervenuto in pochi minuti.

"La bambina è nata in ambulanza mentre andavamo a Barletta – racconta il dottore – La piccola e la sua mamma stanno benissimo". "Abbiamo tagliato il cordone ombelicale sul mezzo e all'arrivo in ospedale abbiamo avuto ulteriore conferma delle buone condizioni di mamma e figlia", prosegue il medico, ringraziando "il personale infermieristico e i soccorritori Domenico Russo e Nella Grisorio che hanno gestito al meglio la situazione".

"Alla piccola Felisia e a tutta la sua famiglia vanno i nostri più calorosi auguri – afferma Alessandro Delle Donne, direttore generale Asl Bt – La sua è stata una nascita speciale che testimonia le ottime professionalità su cui possiamo contare grazie al nostro sistema 118".

502 CONDIVISIONI
Barletta, studentessa di 16 anni precipita dalla finestra al secondo piano della scuola: è grave
Barletta, studentessa di 16 anni precipita dalla finestra al secondo piano della scuola: è grave
Caltanissetta: l'infermiere che violenta le pazienti in ospedale, una è minorenne
Caltanissetta: l'infermiere che violenta le pazienti in ospedale, una è minorenne
A 14 anni in terapia intensiva covid ad Ancona, la mamma: “Bimbi pagano comportamenti degli adulti”
A 14 anni in terapia intensiva covid ad Ancona, la mamma: “Bimbi pagano comportamenti degli adulti”
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni