811 CONDIVISIONI
18 Febbraio 2021
11:18

Badanti scomparsi a Siracusa, arrestato nella notte il presunto omicida: i corpi erano in un pozzo

È stato arrestato nella notte dopo un presunto tentativo di fuga Giampiero Riccioli, il ristoratore accusato di aver ucciso e e poi fatto sparire i corpi di Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto, i due badanti casertani scomparsi nel maggio del 2014 a Siracusa. Ieri il ritrovamento proprio nella villa di Riccioli dei resti di due corpi che l’esame del Dna dovrà chiarire se appartengono alla coppia di fidanzati giunta in Sicilia per assistere l’anziano padre del loro omicida.
A cura di Chiara Ammendola
811 CONDIVISIONI

A quasi sette anni dalla loro scomparsa, i famigliari di Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto, i due badanti di cui non si hanno più notizie dal maggio del 2014, iniziano ad avere qualche risposta. Dopo la notizia del ritrovamento dei resti dei corpi dei due giovani giunta ieri sera, nella notte i carabinieri hanno arrestato in una località balneare di Pachino, a 50 chilometri da Siracusa, Giampiero Riccioli. Secondo gli inquirenti sarebbe lui l'assassino dei due giovani giunti in Sicilia dalla provincia di Caserta per assistere l'anziano padre del ristoratore: ora l'uomo che sembra abbia provato un tentativo di fuga dopo il rinvenimento dei cadaveri nella sua villa dovrà rispondere dell'accusa di duplice omicidio e occultamento di cadavere.

Giampiero Riccioli, datore di lavoro dei due, è accusato di duplice omicidio e occultamento di cadavere

Ieri sera la notizia del ritrovamento di resti umani in una sorta di pozzo all'interno della villa di proprietà di Riccioli avevano dato una svolta fondamentale alle indagini che hanno rischiato l'archiviazione negli scorsi mesi. Dopo due giorni trascorsi all'interno dei terreni del ristoratore gli agenti della squadra mobile e della polizia scientifica hanno infine trovato un sacco al cui interno sono stati trovati degli indumenti e dei possibili resti umani. Il materiale è stato prelevato e inviato nei laboratori per l'analisi tramite tac e poi al microscopio. Sarà necessario l'esame del Dna per sapere, con certezza, se si tratti dei resti dei due badanti o di uno di loro. Alla notizia del ritrovamento dei resti nella sua villa Riccioli si sarebbe allontanato facendo perdere le sue tracce, prima di essere raggiunto nella notte dalle forze dell'ordine che lo hanno fermato e portato in caserma per essere interrogato.

I due badanti avevano denunciato i maltrattamenti del figlio all'anziano padre

All'epoca dei fatti ci sarebbero stati forti dissapori tra i figli dell'uomo e Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto. Appena arrivati a Siracusa, infatti, i due avrebbero notato pesanti maltrattamenti a danno dell'anziano che erano stati chiamati ad assistere da parte del figlio. L'uomo, infatti, sarebbe stato lasciato senza farmaci pur avendo una cospicua pensione gestita proprio dal figlio. Ciò avrebbe causato dissapori e attriti tra i due scomparsi e Giampiero Riccioli. Dopo anni di buio nelle indagini, laProcura di Siracusa aveva però deciso di chiedere l'archiviazione del caso, ma il gup accogliendo l’opposizione del legale della famiglia aveva rigettato la richiesta e disposto nuove indagini.

811 CONDIVISIONI
Non chiamatela follia, Martina Patti ha premeditato l’omicidio della figlia Elena Del Pozzo
Non chiamatela follia, Martina Patti ha premeditato l’omicidio della figlia Elena Del Pozzo
L'ultimo abbraccio di Elena Del Pozzo alla mamma prima dell'omicidio
L'ultimo abbraccio di Elena Del Pozzo alla mamma prima dell'omicidio
285.746 di Cronaca
Omicidio Elena Del Pozzo, interrogata Martina Patti: “Punti oscuri oggetto di approfondimento”
Omicidio Elena Del Pozzo, interrogata Martina Patti: “Punti oscuri oggetto di approfondimento”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni