Questa mattina, il ministro dell'Interno Matteo Salvini, convocato dalle opposizioni in relazione al caso Aquarius, ha riferito in Senato e risposto ai quesiti dei parlamentari: "Non abbiamo niente da imparare da nessuno in termini di solidarietà. La nostra storia non merita di essere apostrofata in questi termini da esponenti del Governo francese che spero ci facciano le proprie scuse. Macron passi dalle parole ai fatti e domani mattina accolga i 9mila migranti che si era impegnato ad accogliere", ha ribadito Salvini durante l'informativa su Aquarius, sottolineando che la Francia ha accolto solo 340 dei 9.816 migranti che dovevano essere ricollocati in tre anni. "La Francia ci dice che siamo cinici ma dal 1 gennaio al 31 maggio ha respinto alle frontiere 10.249 persone, comprese donne e bambini disabili", ha evidenziato. Anche per quanto riguarda la Spagna, Salvini ha ringraziato il premier Sanchez per l'offerta del porto di Valencia, ma ha sottolineato che l'Italia non merita insulti perché da anni ha fatto ben più di quanto fatto una sola volta dalla Penisola Iberica.

"Non siamo mai stati così centrali e così ascoltati come ora, dobbiamo continuare a monitorare le frontiere esterne e non possiamo continuare a farci carico di quello che meritoriamente facciamo già da anni. Se l'Europa c'è, batta un colpo. Il mio obiettivo è salvare vite, il mio obiettivo è permettere ai bambini che scappano da lì una vita migliore nel loro Paese e non farli fuggire su gommoni che fanno partire già sgonfi perché sanno che qualcuno li verrà a recuperare in mezzo al mare. Non voglio che bambini vengano messi su un gommone e muoiono nel Mediterraneo perché qualcuno li illude che in Italia c'è lavoro e casa per tutti. Sono stufo. Non è possibile che siano associazioni private e finanziate da chissà chi a dettare l'agenda dell'immigrazione e quando vedo che dietro molte di queste Ong c'è la Open Society Foundation di George Soros mi sorgono dubbi su quanto possa essere spontanea questa solidarietà. Io aiuterò i bambini e le donne che fuggono dalla guerra, ma come dice il Vangelo ‘Ama il prossimo tuo' per me sarà anche imprescindibile aiutare soprattutto gli italiani che hanno perso lavoro, speranza e dignità".