Poco più di un mese dopo aver spento 116 candeline la signora Ana Maria Vela Rubio è morta nel sonno nella casa di riposo Residencia La Verneda di Barcellona, dove viveva da diversi anni insieme alla figlia di novanta anni. L’ultracentenaria spagnola, che ha vissuto per 116 anni e 42 giorni, finora era considerata la più anziana d’Europa. Con la sua scomparsa il “primato” passa a una vecchietta italiana, la signora Giuseppina Projetto che il prossimo 30 maggio compirà 116 anni e che è attualmente la terza persona più anziana del mondo, alle spalle di due giapponesi di 117 e 116 anni.

Chi era la signora Ana Maria Vela Rubio – Nata il 29 ottobre 1901, è stata una sarta e nella sua vita ha avuto quattro figli, due dei quali morti prima di lei, e tanti nipoti e pronipoti. La signora Ana Maria Vela Rubio si era trasferita in Catalogna dalla sua città natale di Puente Genil, vicino Cordoba, negli anni '40. Il direttore della casa di cura che la ospitava la descrive come una donna molto forte e di sano appetito. Si è spenta mentre dormiva, senza soffrire.

Chi è la "nonnina" italiana che conquista il primato di più anziana d'Europa – Ora la più anziana d’Europa è appunto l'italiana Giuseppina Projetto, di origini siciliane ma nata alla Maddalena il 30 maggio 1902. Dopo la morte dei genitori Giuseppina fu messa in collegio insieme alle quattro sorelle fino al compimento della maggior età. Sposò poi Giuseppe Frau, dal quale ebbe un figlio, Renato, scomparso tragicamente a soli 39 anni nel tentativo di salvare dei bagnanti dall'annegamento. Da allora la nonnina vive a Montelupo Fiorentino (Firenze) insieme alla nuora e ai nipoti.