Jaxton ha 4 anni e tutte le passioni che si portano dietro i bambini della sua età: giochi, caramelle e ricerca del sorriso. Eppure i bambini, tutti, sono ferocemente sinceri e a volte diventano maestri degli adulti quando si tratta di generosità e di donare. Quando la madre di Jaxton, Elyse Betschart, l'ha portato al rifugio Charleston Animal Society per adottare un cane forse non avrebbe mai pensato di assistere a un gesto di responsabilità così adulto dal figlio ancora così piccolo.

Jaxton avrebbe voluto adottare Tank, un giovane pitbull ma nello stato dove abita con i suoi genitori quella razza è vietata per legge come animale domestico. Così lui, al posto del capriccio che ti aspetteresti, ha deciso di devolvere la sua "paghetta" settimanale per adottare a distanza Tank e Penelope (anche lei Pitbull) dopo avere saputo che dovranno probabilmente rimanere in canile per il resto della loro vita.

Anche tra i volontari nessuno si aspettava il gesto di Jaxton e hanno deciso di pubblicare la sua foto e raccontare questa storia. La foto, come spesso succede, ha fatto il giro degli USA e in brevissimo tempo Tank e Penelope sono stati adottati (lì dove la legislazione lo permette). E non solo: chi ha adottato i cani ha anche voluto mantenere la promessa di Jaxton e si è proposto di coprire le spese, la solidarietà si è messa in circolo e in breve tempo molti altri cani hanno trovato casa.

Dal gesto di un bambino insomma si è ingenerata una catena solidale che ha portato la Charleston Animal Society a ottenere risultati insperati. Perché in fondo la forza dei bambini sta tutta qui: nella serenità con cui rendono semplici gesti che agli adulti rimangono incastrati nel cuore. Poi i "grandi" li seguono. E quando succede accadono cose che allargano il cuore.