8 CONDIVISIONI

Weekend e gite fuori porta dedicate all’arte: da Van Gogh a Tiziano e Duchamp, 12 mostre da vedere in autunno

Van Gogh, Tiziano, Duchamp, ecco le mostre da non perdere e i consigli per un week end o una gita fuori porta all’insegna dell’arte da organizzare in autunno.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Arianna Colzi
8 CONDIVISIONI
Un evento alla Venaria Reale
Un evento alla Venaria Reale

L'autunno è ufficialmente iniziato e ottobre è ormai alle porte ed è giunto il momento per cominciare a ipotizzare un weekend fuori porta, da organizzare magari in qualche città d'arte italiana. Abbiamo raccolto le principali mostre aperte o in partenza nei prossimi mesi nel nostro Paese. Se Torino celebra il Romanticismo con due retrospettive dedicate a Hayez Turner, a Roma troviamo due mostre fotografiche: una su Letizia Battaglia e l'altra dedicata al lavoro di Helmut Newton. Anche altre città italiane inaugurano esposizioni che ruotano attorno agli scatti fotografici: da Tina Modotti a Rovigo fino a Robert Mapplethorpe a Firenze, passando per la mostra dedicata ai CCCP a Reggio Emilia.

Il Romanticismo invade Torino con due mostre da non perdere

La Galleria D'Arte Moderna di Torino ospita, dal 17 ottobre 2023 al 1° aprile 2024, una mostra dedicata a Francesco Hayez, il pittore romantico. Un percorso che pone a confronto dipinti e disegni, con oltre 100 opere.  Aperta al pubblico dal 17 ottobre 2023 al 1° aprile 2024, l’esposizione “Hayez. L’officina del pittore romantico” è organizzata e promossa da Fondazione Torino MuseiGAM Torino ed è a cura di Fernando Mazzocca ed Elena Lissoni, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera, da cui provengono cinquanta disegni e alcuni tra i più importanti dipinti, molti dei quali si trovavano nello studio del pittore, che è stato per quarant’anni professore di pittura all’Accademia.

Francesco Hayez, Ritratto di Carolina Zucchi a letto (L’ammalata)Torino, GAM
Francesco Hayez, Ritratto di Carolina Zucchi a letto (L’ammalata)Torino, GAM

La Reggia di Venaria ospita dal 13 ottobre 2023 al 28 gennaio 2024 cinquanta dipinti realizzati dal pittore romantico inglese William Turner e conservati alla Tate Britain, che ha permesso la realizzazione di questa personale dal titolo Turner. Paesaggi della Mitologia. Oltre agli iconici e celebri dipinti paesaggistici del pittore romantico, infatti,  la mostra espone anche numerosi suoi lavori dedicati al tema della mitologia greca e romana.

JMW Turner, Apollo uccide il pitone, Reggia di Venaria
JMW Turner, Apollo uccide il pitone, Reggia di Venaria

Van Gogh e Morandi: le personali da vedere a Milano

Inaugurata lo scorso 21 settembre, la mostra dedicata a Vincent Van Gogh al MUDEC di Milano resterà aperta fino al 28 gennaio e offre la possibilità di osservare da vicino opere inedite dell'artista attraverso un percorso che racchiude temi ed epoche diverse. La mostra è resa possibile grazie alla collaborazione con il Museo Kröller-Müller di Otterlo, Paesi Bassi, che possiede una straordinaria collezione di dipinti e disegni del pittore olandese seconda solo a quella del Van Gogh Museum di Amsterdam. Dal museo olandese provengono circa 40 delle opere esposte.

Vincent van Gogh Ritratto di Joseph-Michel Ginoux 1888, Kröller-Müller Museum, Otterlo
Vincent van Gogh Ritratto di Joseph-Michel Ginoux 1888, Kröller-Müller Museum, Otterlo

Morandi 1890-1964 è la mostra dedicata a Giorgio Morandi e ospitata a Palazzo Reale a Milano, mostra che promette di essere una delle più importanti retrospettive dell'artista bolognese.L'esposizione verrà inaugura il 5 ottobre e sarà aperta al pubblico fino al 4 febbraio 2024. L'esposizione celebra anche il legame di Giorgio Morandi con la città di Milano. Sono 120 le opere che raccontano i 50 anni di attività del pittore con opere in prestito da tutto il mondo.

Giorgio Morandi, Natura morta, 1936, Olio su tela, Mamiano di Traversetolo (Parma), Fondazione Magnani-Rocca© Giorgio Morandi, by SIAE 2023
Giorgio Morandi, Natura morta, 1936, Olio su tela, Mamiano di Traversetolo (Parma), Fondazione Magnani-Rocca
© Giorgio Morandi, by SIAE 2023

Due mostre fotografiche da vedere a Roma in autunno

Gli scatti di Letizia Battaglia arrivano in uno dei siti archeologici più celebri al mondo, le Terme di Caracalla a Roma. Inaugurata lo scorso maggio, la personale dedicata alla fotografa palermitana, scomparsa nell'aprile 2022, resterà aperta al pubblico fino al 5 novembre. A trent'anni dagli attentati a San Giovanni in Laterano e a San Giorgio al Velabro, 92 scatti di Battaglia riassumono 50 anni di lavoro (1971-2020) con ritratti molto noti e foto meno conosciute.

Letizia Battaglia, Capodanno Villa Airoldi, Palermo 1985 | Courtesy of Letizia Battaglia
Letizia Battaglia, Capodanno Villa Airoldi, Palermo 1985 | Courtesy of Letizia Battaglia

Uno dei più grandi fotografi del Novecento sbarca al Museo dell'Ara Pacis, sul lungotevere di Roma. La mostra dedicata ad Helmut Newton, che inaugura il 18 ottobre e resterà aperta al pubblico fino al 10 marzo 2024, espone tutta l'eredità (la mostra si chiama Legacy, appunto) del fotografo tedesco naturalizzato australiano. 230 tra fotografie, documenti, riviste e video ripercorrono la carriera di un artista iconico. La mostra si divide in sezioni che raccontano la vita e i lavori di Newton: dalle collaborazioni con Yves Saint Laurent e Karl Lagerfeld fino alla serie Naked and Dressed del 1981.

Helmut Newton Rue Aubriot, Yves Saint Laurent, Vogue Francia. Parigi, 1975 Rue Aubriot © Helmut Newton Foundation
Helmut Newton Rue Aubriot, Yves Saint Laurent, Vogue Francia. Parigi, 1975 Rue Aubriot © Helmut Newton Foundation

Duchamp e Tiziano in mostra a Venezia

Alcune delle opere più importanti di Marcel Duchamp saranno esposte nella collezione Peggy Guggenheim a Venezia. Dal 14 ottobre 2023 al 18 marzo 2024, Marcel Duchamp e la seduzione della copia – a cura di Paul B. Franklin, studioso tra i massimi esperti di Marcel Duchamp (1887-1968) – renderà omaggio al pittore dadaista e surrealista con 60 opere.I lavori, realizzati tra il 1911 e il 1968, provengono sia dalla collezione Guggenheim stessa, sia da altre istituzioni: la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, il Philadelphia Museum of Art, il Museum of Modern Art di New York, il Solomon R. Guggenheim Museum di New York.

Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., settembre 1964, ready made rettificato: stampa litografica offset a colori con aggiunte in grafite e guazzo, edizione 28 di 35. Collezione Attilio Codognato, Venezia © Association Marcel Duchamp, by SIAE 2023
Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., settembre 1964, ready made rettificato: stampa litografica offset a colori con aggiunte in grafite e guazzo, edizione 28 di 35. Collezione Attilio Codognato, Venezia © Association Marcel Duchamp, by SIAE 2023

Diciassette opere di Tiziano sono il fulcro della nuova esposizione presentata dalle Gallerie dell'Accademia di Venezia, inaugurata lo scorso 8 settembre e aperta fino al 3 dicembre. La mostra non si concentra sulle opere più famose del pittore, ma indaga i suoi inizi e la sua formazione, confrontando i lavori di Tiziano con dipinti e lavori di autori a lui contemporanei. Tiziano 1508. Agli esordi di una luminosa carriera racconta le influenze sul giovane pittore dell'ambiente a lui circostante in un periodo ricco di grandi artisti come Giorgione e Giovanni Bellini.

Tiziano Vecellio, Arcangelo Raffaele e Tobia, particolare, Gallerie dell'Accademia di Venezia
Tiziano Vecellio, Arcangelo Raffaele e Tobia, particolare, Gallerie dell'Accademia di Venezia

Le mostre che non sapevi di voler vedere: CCCP, Tina Modotti e tanti altri

Ai Chiostri San Pietro di Reggio Emilia torna di scena la storia del punk: si ripercorrono i 40 anni dello storico gruppo emiliano, i CCCP. Dal 12 ottobre al 11 febbraio 2024 apre al pubblico  FELICITAZIONI! CCCP-FEDELI ALLA LINEA 1984–2024 una retrospettiva che ripercorre la carriera del gruppo composto da Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Annarella Giudici, Danilo Fatur. La mostra racconterà anche dei personaggi che si sono intersecati con il gruppo reggiano di nascita ma fondato a Berlino: Pier Vittorio Tondelli, Luigi Ghirri e molti altri.

Luigi Ghirri_Villa Pirondini, 1990 © Eredi Luigi Ghirri
Luigi Ghirri_Villa Pirondini, 1990 © Eredi Luigi Ghirri

Dal 22 settembre al 28 gennaio, una mostra a Palazzo Roverella (Rovigo) ripercorre il lavoro della fotografa Tina Modotti con oltre 300 scatti, ricostruendo anche l’unica mostra del 1929 a lei dedicata e da lei organizzata. La retrospettiva offre la possibilità di imbattersi in scatti mai visti prima.

Uno scatto di Tina Modotti in mostra a Rovigo
Uno scatto di Tina Modotti in mostra a Rovigo

Keith Haring. Radiant Vision è la mostra che Palazzo Tarasconi a Parma dedica ad uno dei simboli della pop art. Oltre 130 opere dell'artista americano risalenti agli anni ’80, provenienti da una collezione privata, ripercorrono la carriera di Keith Haring tra dipinti, stampe, poster, disegni, sculture e street art. L'esposizione, inaugurata il 16 settembre, resterà aperta fino al 4 febbraio 2024.

Uno scatto della mostra di Keith Haring © Foto Palazzo Tarasconi
Uno scatto della mostra di Keith Haring © Foto Palazzo Tarasconi

Dal 23 settembre 2023 al 14 febbraio 2024, il Museo Novecento di Firenze ospita una mostra suggestiva sul fotografo Robert Mapplethorpe, uno dei fotografi americani più importanti dello scorso secolo. L'obiettivo di Mapplethorpe riprendeva soprattutto artisti di fama internazionale, come Andy Warhol, Patti Smith, Amanda Lear. L'impatto della fotografia di Mapplethorpe fu fondamentale per fare emergere e conoscere la sottocultura di New York e gli ambienti legati al mondo LGBT, di cui lui stesso faceva parte e che ha contribuito a raccontare.

Patti Smith, 1986 copyright © Robert Mapplethorpe Foundation
Patti Smith, 1986 copyright © Robert Mapplethorpe Foundation
8 CONDIVISIONI
Fuorisalone 2022, le installazioni da vedere nel weekend dal 10 al 12 giugno
Fuorisalone 2022, le installazioni da vedere nel weekend dal 10 al 12 giugno
Anche ai Pokémon piace Van Gogh, l'iniziativa per far avvicinare i bambini all'arte
Anche ai Pokémon piace Van Gogh, l'iniziativa per far avvicinare i bambini all'arte
Le mostre da non perdere nel 2024 in Italia: Picasso e Munch a Milano, Van Gogh a Trieste
Le mostre da non perdere nel 2024 in Italia: Picasso e Munch a Milano, Van Gogh a Trieste
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni