17 Novembre 2022
20:02

Una sottoveste di Elisabetta II venduta per oltre 3mila euro: la lingerie “reale” va all’asta

Durante un’asta a Colchester sono stati venduti veri e propri tesori della famiglia reale: fotografie private di Elisabetta II, una patente di guida, guanti, borse e…lingerie!
A cura di Beatrice Manca

Il mito della regina Elisabetta II non smette di affascinare e ogni dettaglio della sua vita quotidianità, perfino il più insignificante degli oggetti, suscita curiosità. Lo dimostra il successo di un'asta organizzata a Colchester in cui sono stati venduti moltissimi oggetti privati della defunta regina: fotografie private risalenti ai giorni della guerra, quando era poco più che adolescente, la patente di guida e perfino …una sottoveste in raso.

La storia della sottoveste in raso di Elisabetta II

Tra i pezzi più particolari del catalogo Royalty, Fine Arts and Antiques di Reeman Dansie c'è una sottoveste color pesca degli anni Cinquanta appartenuta alla regina Elisabetta II. Si tratta di un capo "molto raro" degli anni '50 con un ricamo in pizzo sul corpetto e le iniziali ricamate, un dettaglio che toglie ogni dubbio sulla provenienza reale. Ma come ha fatto la lingerie d'epoca di Sua Maestà a uscire da Buckingham Palace? In realtà è stato conservato per decenni nei cassetti della duchessa di Grafton, Ann Fortune FitzRoy, una delle dame da compagnia della regina. La sovrana l'ha regalata alla duchessa perché non la usava più e da allora è rimasta con lei. Il sito specifica che il capo è stato comprato solo dopo la morte della Duchessa ed è stato battuto all'asta per 3mila sterline.

La sottoveste di Elisabetta II, foto dal sito di Reeman Dansie
La sottoveste di Elisabetta II, foto dal sito di Reeman Dansie

La lingerie della regina Vittoria e di Wallis Simpson

Non è il primo capo di lingerie reale a finire all'asta: nel 2008 toccò alla biancheria della regina Vittoria, un corredo che contava mutandoni in stile ottocentesco, una camicia da notte, uno chemisier e una sottoveste. Totale: circa 13.500 sterline. Nel 2011 invece furono battute all'asta le camicie da notte in chiffon di Wallis Simpson, la divorziata americana per cui Edoardo VIII rinunciò al trono. Qualche anno fa furono un paio di culottes a vita alta a fare scalpore: si dice fossero state lasciate dalla regina Elisabetta II dopo un volo in aereo nel 1968, ma non ci sono conferme sulla proprietà. In ogni caso, bastò la leggenda per far pagare la cifra di 18mila dollari a un anonimo compratore.

Elisabetta II negli anni Cinquanta
Elisabetta II negli anni Cinquanta

All'asta foto e patente di Elisabetta II

Nell'asta di Colchester dedicata agli oggetti privati della famiglia reale ci sono veri e propri tesori, come una collezione di foto che ritrae Elisabetta II, allora adolescente, in veste di meccanico di guerra. Il maggiore Violet Wellesley le ha custodite gelosamente per anni, dando disposizione che fossero vendute solo dopo la morte della sovrana. Tra i mille oggetti reali in catalogo spuntavano anche guanti, borsette calchi in gesso delle mani di Sir Winston Churchill e della principessa Diana. Ovviamente, vendute a tempo di record.

Elisabetta II, la storia della Corona Imperiale di Stato: è decorata con quasi 3mila diamanti
Elisabetta II, la storia della Corona Imperiale di Stato: è decorata con quasi 3mila diamanti
La regina Elisabetta II diventa imprenditrice: il primo ketchup
La regina Elisabetta II diventa imprenditrice: il primo ketchup "reale" costa 9 euro a barattolo
Re Carlo
Re Carlo "licenzia" Angela Kelly: la stylist della regina Elisabetta II non è più nello staff reale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni