26 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Perché le divise della Nazionale italiana per gli Europei 2024 sono extra large

Gli Azzurri della nazionale maschile di calcio sono arrivati a Dortmund in Germania, dove sabato 15 giugno si gioca la partita contro l’Albania: la divisa dei giocatori è firmata Giorgio Armani, che aveva realizzato anche quella per gli Europei del 2021 vinti nel Regno Unito.
A cura di Arianna Colzi
26 CONDIVISIONI
Gli Azzurri convocati per Euro 2024
Gli Azzurri convocati per Euro 2024

Gli Azzurri della nazionale maschile di calcio sono partiti per la Germania dove si terranno i Campionati Europei di calcio che si terranno tra il 14 giugno al 14 luglio. I 26 convocati di Luciano Spalletti sono atterrati a Dortmund, dove sabato si disputerà la prima partita contro l'Albania. Come di consueto, staff e giocatori indossavano le divise ufficiali di questa nuova avventura europea del 2024, firmate Emporio Armani, che quest'anno firmerà anche le divise degli atleti olimpici impegnati ai Giochi di Parigi.

Le divise ufficiali degli Azzurri per Euro 2024

Il completo degli Azzurri per gli Europei in Germania è firmato Giorgio Armani. Dal 2019, lo stilista firma le divise per tutte le competizioni continentali e internazionali della nazionale maschile di calcio, inclusa quella che, tre anni fa, i calciatori hanno indossato in occasione della vittoria degli Europei 2021 nel Regno Unito. Il completo per la competizione europea è composto da una giaccia blu due bottoni, con la scritta Italia sulla schiena, abbinata a pantaloni neri dritti in denim e una camicia azzurra, sostituita con una t-shirt nera per il viaggio in aereo.

Davide Frattesi
Davide Frattesi

Perché la giacca della nazionale italiana sembra larga

La giacca realizzata per Euro 2024 è in maglia di cotone ed è un omaggio alla divisa della nazionale maschile di calcio indossata nel 1928: lo stemma nero con la scritta Italia è cucito sul taschino che rispecchiano lo stile del marchio. Il blazer leggermente oversize rispecchia lo stile di Giorgio Armani e quello della linea Emporio Armani, fatto di capi mai aderenti, con tagli over sia nelle giacche che per quanto riguarda i pantaloni.

Nicolò Barella
Nicolò Barella

Fin dagli anni Ottanta, i capi di Giorgio Armani sono versatili, adattandosi al tempo libero, con forme e tessuti ideali per momenti di relax e, perché no, anche sportivi. Il mood leisure che emerge anche dalla divisa degli Azzurri rispecchia sia la giovane età della maggior parte dei calciatori, che l'uomo contemporaneo di Emporio Armani.

Matteo Darmian
Matteo Darmian

Se guardiamo alle vecchie collezione del brand. Emporio Armani, brand che debutta nel 1981, sei anni dopo la fondazione del marchio Giorgio Armani: l'uomo Emporio Armani indossa campi oversize, non soltanto perché quella era la tendenza di quel decennio, ma perché il Direttore Creativo delinea così la silhouette maschile. Per esempio, nella collezione Autunno/Inverno 1990-91, vediamo pantaloni in lana oversize abbinati a bomber o giubbotti in shearling ampi e privi di forme rigide.

Emporio Armani A/I 1990/91
Emporio Armani A/I 1990/91

Nella collezione successiva, quella della Primavera/Estate 1991, l'uomo Emporio Armani sfoggia completi i cotone classici ma sempre con il segno distintivo di Re Giorgio: la giacca oversize, spesso con fazzoletto nel taschino, che arriva quasi fino al ginocchio e il pantalone sartoriale a vita alta che sposa la silhouette ampia del blazer. Un ritorno alle origini che possiamo vedere anche nella divisa degli Azzurri.

Emporio Armani P/E 1990/91
Emporio Armani P/E 1990/91
26 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views