24 Settembre 2022
17:14

Dove si trova l’unica architettura intatta di Carlo Mollino

Casa K2 è l’unica opera del controverso architetto Carlo Mollino ad essere rimasta completamente intatta con una vista suggestiva del Lago Maggiore.
A cura di Clara Salzano
Casa K2 di Carlo Mollino
Casa K2 di Carlo Mollino

Carlo Mollino è stato uno dei personaggi più controversi della storia dell'architettura e dell'arte in Italia. Architetto, designer, ingegnere, fotografo e artista, Carlo Mollino è una figura eclettica della cultura italiana e i suoi progetti sono capolavori d'ingegno e poesia, di mistero e modernità. In Italia, ad Agra, sul Lago Maggiore, esiste uno delle massime espressioni dell'architettura di Mollino, Casa K2, che, di proprietà privata, è aperta alle visite di visitatori proveniente da tutto il mondo e a soggiorni immersi nella natura.

La vista da Casa K2 sul Lago Maggiore
La vista da Casa K2 sul Lago Maggiore

Dall'architettura al design, ogni dettaglio di Casa K2 è stata progettata da Carlo Mollino. La villa fu edificata nel 1953 come casa per le vacanze della famiglia Cattaneo, che aveva commissionato il progetto, sul Lago Maggiore. Il nome K2 è un omaggio alla spedizione che proprio nel 1954 portò ala conquista della cima omonima. Oggi l'abitazione conserva perfettamente tutti gli elementi progettati dall'architetto torinese come gli arredi dalle forme moderne, le soluzioni e la struttura innovative utilizzate.

La zona giorno di Casa K2
La zona giorno di Casa K2

Casa K2 si sviluppa su 300 metri quadrati di superficie, distribuiti su due livelli, e comprende sei camere da letto, tre bagni, un soggiorno, una cucina, un grande patio, diverse terrazze e un immenso giardino privato con vista lago. Fino a non molto tempo fa la villa era disponibile per essere affittata su Airbnb e su altre piattaforme per l'ospitalità ma oggi il suo destino è ancora sconosciuto.

L’unica opera del controverso architetto Carlo Mollino ad essere rimasta intatta
L’unica opera del controverso architetto Carlo Mollino ad essere rimasta intatta

Chi era Carlo Mollino

"Mollino è un ben strano personaggio, un “incorreggibile ragazzaccio”, afferma Bruno Zevi. Il noto architetto torinese è una delle figure più affascinanti e misteriose della storia dell'architettura internazionale. Carlo Mollino è stata una personalità poliedrica della Torino degli anni '50. Visionario e surrealista, le sue architetture sembravano svettare verso il cielo e i suoi arredi riportavano le linee delle sue grandi passioni, gli aerei e le auto da corsa.

L’ingresso di Casa K2
L’ingresso di Casa K2

Architetto e designer, ingegnere e artista, genio e sregolatezza, le opere di Carlo Mollino sono ancora oggi oggetto di studio e ammirazione come testimonia il documentario, a cura di Chiara Crespi e prodotto da Basement Headquarter, che indaga la figura eclettica dell'artista. Attraverso vari racconti e testimonianze, The Mollino Room, presentato il 24 settembre 2002 a Palazzo Monti e alla 18esima edizione della Biennale Architettura di Venezia, in occasione dei 50 anni dalla morte dell'architetto torinese, trascina lo spettatore nel misterioso mondo di Carlo Mollino.

Casa K2 sul Lago Maggiore
Casa K2 sul Lago Maggiore
Dall'Iconic Tower alla Fabbrica San Pellegrino: l'architettura che vedremo nel 2022
Dall'Iconic Tower alla Fabbrica San Pellegrino: l'architettura che vedremo nel 2022
Cos'è l'architettura queer e perché se ne parla
Cos'è l'architettura queer e perché se ne parla
Dove si trova e com'è fatto il grattacielo più bello del mondo
Dove si trova e com'è fatto il grattacielo più bello del mondo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni