Missione compiuta per Lorenzo Sonego. Il tennista piemontese, numero 34 della classifica Atp, ha esordio al Sardegna Open con un successo. Nel match valido per gli ottavi di finale, dopo il bye dei sedicesimi, il classe 1995 testa di serie numero 3 ha battuto in due set l'esperto francese Simon, giustiziere nel turno precedente di Stefano Travaglia. Ora Sonego avrà la possibilità di vendicare un altro italiano: ai quarti se la vedrà con il tedesco Hanfmann reduce dalla vittoria su Cecchinato. Lui e Musetti, che ha battuto la testa di serie n.1 Evans al termine di un match molto teso, sono gli ultimi italiani rimasti in gioco.

Nessun passo falso dunque per Lorenzo Sonego sulla terra rossa sarda. Il tennista piemontese con una prova di grande autorità e maturità ha battuto l’esperto e sempre pericoloso Simon con il risultato di 6-4, 6-1. Girandola di break nella prima partita, con l’azzurro che ha strappato una volta in più il servizio all’avversario rispetto al francese, portando a casa così il parziale. Più agevole il secondo set, dove non c’è stata partita, con un Sonego in fiducia e capace poi di chiudere al secondo match-point, dopo aver concesso un solo game a Simon.

Un tabellone curioso quello di Sonego, che è entrato in gioco oggi, dagli ottavi, in virtù del "bye" ai sedicesimi ottenuto per il suo status di terza testa di serie. Il tennista italiano infatti sta incrociando solo giocatori, che hanno già battuto suoi connazionali. Se infatti Simon aveva battuto nel turno precedente Travaglia, ora ai quarti per Sonego ci sarà il tedesco Hanfmann che è stato il giustiziere di Cecchinato agli ottavi. Il nostro portacolori parte con i favori del pronostico, visto che il prossimo avversario, classifica alla mano è il numero 105 al mondo.