8 Settembre 2022
8:50

Sinner eliminato nei quarti dello US Open: ha perso al quinto set dopo una battaglia con Alcaraz

Jannik Sinner lascia lo US Open: l’altoatesino è stato battuto nei quarti di finale da Carlos Alcaraz al termine di una battaglia durata oltre 5 ore. Grandi rimpianti per il match point che l’italiano ha avuto nel quarto set.
A cura di Paolo Fiorenza

Grande delusione per Jannik Sinner allo US Open: il 21enne campione azzurro è stato eliminato nei quarti di finale dell'ultimo Slam stagionale da Carlos Alcaraz, che si è imposto in 5 set al termine di una battaglia epica durata oltre 5 ore e terminata nella tarda notte americana, quasi alle 3 locali. Il giovane spagnolo ha chiuso col punteggio di 6-3, 6-7 (7), 6-7 (0)/7-5/6-3, lasciando all'altoatesino una marea di rimpianti per il match point avuto nel corso del quarto set.

Quello andato in scena all'Arthur Ashe Stadium davanti ad un pubblico in visibilio è stato un match che si candida a partita dell'anno, giocato ad altissimi livelli da entrambi e ricco di colpi di scena. "Non so ancora come sono riuscito a farcela, è stata una partita incredibile. Jannik è un grande giocatore", sono state le prime parole pronunciate a caldo dal 19enne spagnolo, che ha reso l'onore delle armi ad un avversario che lo aveva battuto nelle ultime due occasioni: adesso il bilancio di quella che si annuncia essere una rivalità destinata a segnare molti anni a venire nel tennis mondiale vede Alcaraz avanti 3-2.

Sinner e Alcaraz si danno la mano a fine partita: sanno di aver dato spettacolo
Sinner e Alcaraz si danno la mano a fine partita: sanno di aver dato spettacolo

La sfida di stanotte è già entrata nella storia dello US Open: è infatti la seconda partita più lunga di sempre del torneo con le sue 5 ore e 15 minuti, dietro il match giocato da Edberg e Chang nel 1992, che durò 5 ore e 26 minuti. Inoltre è la partita terminata più tardi come orario, essendosi conclusa quasi alle 3 del mattino: il precedente primato apparteneva a tre match finiti alle 2:26. Sinner non ne esce certo ridimensionato, ma sicuramente nei prossimi giorni ripenserà alle occasioni avute negli ultimi due set, in entrambi i quali era avanti di un break, con tanto di match point avuto sul 5-4 del quarto parziale.

Alcaraz adesso affronterà lo statunitense Frances Tiafoe in semifinale, mentre dall'altra parte del tabellone si sfideranno Ruud e Khachanov. In palio c'è anche il primo posto del ranking mondiale, che potrebbe decidersi in un'eventuale finale tra Alcaraz e Ruud, a meno che nessuno dei due arrivi all'ultimo atto del torneo: in quel caso a diventare numero uno sarebbe Rafa Nadal.

Djokovic vince un'altra battaglia: ottiene il visto e giocherà gli Australian Open 2023
Djokovic vince un'altra battaglia: ottiene il visto e giocherà gli Australian Open 2023
ATP Finals amare per Nadal, eliminato dal torneo e Alcaraz chiude l'anno al 1° posto nel ranking
ATP Finals amare per Nadal, eliminato dal torneo e Alcaraz chiude l'anno al 1° posto nel ranking
ATP Finals 2022, sorteggiati i gironi: Nadal evita Djokovic che sfiderà Tsitsipas e Medvedev
ATP Finals 2022, sorteggiati i gironi: Nadal evita Djokovic che sfiderà Tsitsipas e Medvedev
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni