857 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Jasmine Paolini a Dubai vince il torneo più importante della carriera, rimonta epica su Kalinskaya

Il tennis italiano continua a mietere successi. Jasmine Paolini ha trionfato a Dubai. L’azzurra ha battuto in tre set e con un finale memorabile la russa Kalinskaya. Da lunedì sarà numero 14 WTA.
A cura di Alessio Morra
857 CONDIVISIONI
Immagine

L'Italia del tennis vince torneo praticamente ogni settimana. Adesso tocca a Jasmine Paolini festeggiare. La giocatrice azzurra ha conquistato il torneo 1000 di Dubai e lo ha fatto in modo epico. Perché nel terzo e decisivo set ha rimontato da 3-5 e conquistando quattro game di fila ha battuto la russa Kalinskaya, che nel finale di partita è crollata. Da lunedì sarà numero 14 WTA.

Un periodo d'oro che continua ormai da tanto tempo e che ogni settimana vede successi italiani nel circuito maschile o femminile. Solo in questo 2024 ci sono stati in fila il trionfo di Jannik Sinner agli Australian Open. Poi dopo il primo Slam dell'altoatesino è arrivato il sorprendente primo titolo ATP di Luciano Darderi. Poi il titolo di doppio a Buenos Aires di Bolelli e Vavassori, pure finalisti a Melbourne. Il titolo numero 12 in carriera di Sinner, che a Rotterdam ha vinto la finale su de Minaur. E ora fa festa Jasmine Paolini che prosegue la sua scalata nella classifica mondiale.

Paolini in finale ci è arrivata a sorpresa, ha disputato un torneo straordinario. Ha battuto due teste di serie: Haddad Maia e Sakkari, oltre alla canadese Fernandez. Poi un pizzico di fortuna. Perché nei quarti non ha giocato e ha passato il turno sfruttando il forfait di Rybakina, numero 4 al mondo. Semifinale vinta in due set con Cirstea e qualificazione alla prima finale 1000 contro Kalinskaya, tennista in crescita.

La finale è stata equilibrata. La russa parte meglio, l'azzurra la recupera, ma sul finire del primo set c'è il break decisivo. 6-4 Kalinskaya. Paolini si mette lì, non molla e un break le dà il secondo set, 7-5. Il trend sembra a suo favore, ma non è così. L'avversaria si mette subito avanti e sembra padrona della partita, sembra è la parola giusta. Perché Jasmine non la fa mai respirare, resta sempre in scia e mette pressione.

Sul 5-3 Paolini è con le spalle al muro, tiene la battuta e dà tutta la pressione del mondo alla rivale che si scioglie come neve al sole. Break per l'azzurra, 5-5. Fiuta la grande occasione, tiene la battuta e poi a zero vince l'ultimo game. Con il punteggio di 4-6 7-5 7-5 Jasmine Paolini vince il primo titolo 1000 della sua carriera. L'Italia del tennis ha definitivamente un'altra fantastica stella.

857 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views