L'Italia conquista la prima medaglia d'oro ai Mondiali di Cortina e lo fa con Marta Bassino che ha vinto lo slalom parallelo. Una splendida vittoria di Bassino che aveva sulle spalle un peso importante. Era una delle favorite per il successo finale ed era reduce da una prestazione deludente nel Super G della scorsa settimana. Ha spazzato via tutto Marta che con bravura e freddezza ha conquistato per la prima volta l'oro ai Mondiali, ora ex aequo con Liensberger. Non è andata bene invece agli uomini, De Aliprindini è stato il migliore e si è fermato ai quarti di finale.

Successo sul filo e in rimonta di Marta Bassino

La cuneese nei quarti di finale ha dovuto anche vincere il derby con l'amica e campionessa del mondo in carica Federica Brignone, furiosa al termine della sua prestazione, poi in semifinale ha sconfitto la Worley ed in finale ha avuto la meglio sull'austriaca Liensberger che aveva iniziato la seconda manche con 50 centesimi di vantaggio, ma l'azzurra è bravissima, non si fa prendere dalla foga e con una bella rimonta riesce così a vincere e lo fa per un soffio. Terzo posto per la francese Moltzan, quarta Worley.

Quinto successo stagionale

L'azzurra sperava di conquistare una medaglia a Cortina, non solo perché è il sogno di tutti e perché quest'anno si gioca in casa per gli italiani. Ma perché il suo 2020-2021 è stato eccezionale. Ben quattro i successi per Bassino che in pochi mesi ha vinto a Solden, a Courchevel e due volte a Kranjska Gora. La gioia di Marta Bassino: "Incredibile, bellissimo. Questa è stata veramente una lotta, c’era da combattere, sapevamo che la parte blu era più lenta. Già dopo la semifinale ero felice, perché ero a medaglia. Questa per ora è la ciliegina sulla torta, mi sono tolta un peso. Una dedica? Alla mia squadra, dietro questo risultato c’è tanto lavoro. Penso anche a Sofia Goggia che non è qui. E giovedì spero in un bel risultato nel gigante".