Marta Bassino ha vinto l'oro nello slalom parallelo dei Mondiali di Cortina 2021. Prima medaglia d'oro per l'Italia in questa edizione dei campionati del mondo. A far da contraltare alla gioia di Bassino c'è la rabbia di Federica Brignone, che è stata eliminata nei quarti proprio dalla compagna di squadra. E al termine della sfida la campionessa del mondo in carica ha avuto parole durissime verso chi ha preparato la pista e chi ha organizzato la gara. Perché tra le due piste c'era molta differenza e correre su una o sull'altra era molto diverso e perché il regolamento, secondo lei, era sbagliato:

Sono arrabbiatissima, è stata una delle gare più indecenti mai fatte, per di più ad un Mondiale. Spero Marta vinca ma così è assurdo visto che puoi dare solo mezzo secondo al tuo avversario se corri nella prima run sul tracciato più veloce, mentre ne prendi molto di più sulla blu. Mi sentivo forte, ho sciato veramente bene e così non è giusto. Manderò giù anche questa, ma sono furibonda.

Perché era furiosa Federica Brignone

Comprensibile la rabbia dell'azzurra che dopo essere stata eliminata nei quarti di finale da Bassino, poi vincitrice dell'oro, si è sfogata in diretta tv e lo ha fatto motivando il suo enorme disappunto. In pratica nel parallelo i due atleti si sfidano contemporaneamente e scendono su due piste attigue. A Cortina, però, c'era una enorme differenza tra le due piste e dunque chi correva sulla pista meno pulita traeva un grande svantaggio. Brignone che nella prima manche aveva corso sulla pista più pulita aveva ottenuto però solo 50 centesimi di vantaggio, perché questo imponeva il regolamento. In pratica anche se chi vinceva la prima manche otteneva un margine enorme non poteva avere più di 50 centesimi di vantaggio. E dunque chi ha avuto modo di correre sulla pista più veloce nella seconda manche ha avuto un vantaggio enorme. La cuneese che ha sfruttato la porzione di pista pulita per imbastire la sua rimonta con Brignone come ha fatto anche nella finale con Liensberger.