Un silenzio che fa rumore quello di Sebastian Vettel nel team radio con il box Ferrari dopo la sorprendente eliminazione nel Q2 delle qualifiche del Gran Premio d'Austria di Formula 1. Il tedesco che in passato si è dimostrato molto loquace, regalando spesso e volentieri siparietti simpatici con la sua squadra, questa volta è rimasto letteralmente senza parole. L'unico cenno al suo interlocutore, l'ingegnere di pista Riccardo Adami, è stato l'ok per l'indicazione di fermarsi alla pesa.

Il Mondiale 2020 di Sebastian Vettel, già certo dell'addio alla Ferrari a fine stagione, inizia malissimo. Il quattro volte campione iridato è stato sorprendentemente eliminato nel Q2 delle qualifiche del GP d'Austria. Un risultato a dir poco deludente considerando che l'ultima volta che Vettel non ha partecipato al Q3 risale addirittura a sei anni fa. Tempi duri dunque per il pilota tedesco che sarà costretto a partire dall'undicesima posizione, staccatissimo dalla Mercedes in prima fila (pole position di Bottas davanti ad Hamilton), quattro posti più indietro rispetto al compagno di scuderia Leclerc.

Vettel, il silenzio nel team radio con la Ferrari dopo l'eliminazione nel Q2 delle qualifiche del Gp d'Austria

La delusione di Sebastian Vettel può essere sintetizzata alla perfezione dall'audio del team radio con il box Ferrari, subito dopo l'eliminazione in Q2. Il pilota tedesco si è chiuso nel silenzio senza alcuna reazione apparente alla comunicazione del suo team sull'undicesimo posto in griglia al Gran Premio d'Austria. Una situazione inusuale considerando il carattere di Vettel, sempre molto loquace in passato con i suoi ingegneri. Le uniche parole proferite sono state quelle per confermare di aver ricevuto l'indicazione di fermarsi alla pesa

Davanti ai microfoni di Sky, Sebastian Vettel ha provato a nascondere la delusione. Il pilota della Ferrari si è detto molto sorpreso del rendimento della Ferrari, ma ha promesso comunque battaglia in vista della gara in programma domani: "E' stata una sorpresa anche per noi, pensavamo di avere qualcosa di più in tasca. Ho avuto molto sovrasterzo in entrata di curva e ho perso tempo, ma domani la gara sarà diversa e noi saremo lì".